Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Per garantire una temperatura accettabile nel tuo garage non riscaldato durante il periodo invernale, puoi costruire un forno per le tue mani. Non ti costerà molto, e se ci provi puoi procurarti del carburante a un prezzo d’occasione. Ci sono diverse opzioni per la costruzione di tali strutture di vari gradi di complessità. Considera alcuni di loro.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Il principio di funzionamento dei forni sugli oli usati

L’olio combustibile è stato a lungo utilizzato dall’uomo come combustibile. Essendo uno dei componenti più pesanti del petrolio, questa sostanza va non solo al carburante, ma anche alla produzione di vari oli e altri liquidi di produzione petrolchimica. Come tutti i componenti di olio, olio combustibile e suoi derivati ​​hanno una buona infiammabilità con il rilascio di grandi quantità di calore. L’olio motore usato deve essere smaltito utilizzando complessi processi tecnologici. Tuttavia, è possibile trarne beneficio eseguendo la combustione in un forno fatto da sé per allenarsi. Il disegno della versione più semplice di questo disegno può apparire come mostrato di seguito.

L’olio usato è una sostanza molto complessa, costituita da una miscela di vari idrocarburi. Se viene dato alle fiamme, solo le sostanze volatili si bruceranno e tutto il resto andrà sprecato. E sono molto tossici e gli è vietato gettare in una normale discarica. Se riscaldato senza bruciare, l’estrazione mineraria inizia a frammentarsi in molti componenti, la maggior parte dei quali sono gassosi. Eccoli, con sufficiente accesso di ossigeno, bruciano completamente, senza lasciare sostanze nocive. Affinché questo processo si verifichi, è necessario costruire un forno per i test. Puoi farlo da solo, ad esempio, da una vecchia bombola del gas.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Per realizzare una stufa da garage, che consumerà l’olio usato come combustibile, è necessario trovare una vecchia bombola del gas. Prima di iniziare a tagliare, è necessario rilasciare tutto il gas residuo e scaricare la condensa. Successivamente, il cilindro viene lavato con acqua per eliminare anche la possibilità di accensione. Per smontare il cilindro, è necessario scaricare il gas da esso premendo la valvola.

Buon consiglio! Per garantire che il gas nel cilindro sia completamente assente, è necessario lubrificare la valvola con sapone liquido. Premere la valvola finché la soluzione di sapone non smette di gorgogliare.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Dopo aver completato la discesa del gas, la valvola deve essere svitata. Se ciò non è possibile, è necessario praticare un piccolo foro di 10 mm di diametro sul fondo del cilindro. Per fare questo, prendi il trapano e fora al centro del fondo, senza premere forte, in modo da non ottenere una scintilla. Per sicurezza il posto di perforazione è costantemente versato acqua. Non appena il foro è pronto, versare acqua normale nel contenitore e risciacquarlo. Quindi l’acqua viene scaricata e segna i punti delle incisioni sul pallone.

Nella fabbricazione di un forno a gas per lavorare con le sue mani, il cui disegno è stato presentato in precedenza, è necessario tagliare la parte inferiore. La sua altezza è di 20 cm. Le gambe sono saldate ad esso, che può essere fatto con la possibilità di regolazione per una facile installazione su qualsiasi superficie.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Dal fondo fare la camera di combustione primaria. L’olio di scarto sarà versato in esso, che nel processo di combustione controllata sarà scaldato e decomposto in frazioni volatili. La parte superiore di questa camera è coperta da un coperchio di acciaio rotondo di 4 mm di spessore. Deve essere facilmente rimosso se necessario, dal momento che la superficie interna della camera deve essere accuratamente pulita dalle scorie settimanali.

Un foro con un diametro di 10-15 cm viene tagliato al centro del coperchio, su di esso viene saldato un tubo lungo 50 cm, nel quale viene forato un set di 10 mm. fori. Il tubo dovrebbe essere a pareti spesse, non meno di 4 mm. Nello stesso coperchio sul lato un foro è reso più piccolo, fino a 5 cm di diametro. Inserisci un tubicino con un risvolto. Svolge il ruolo di un collo per versare olio e un soffiatore per controllare il flusso d’aria nella fornace.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Poiché, creato con le proprie mani, il forno per l’elaborazione ha bisogno di scaricare il fumo senza esaurire il fuoco, un’altra camera è ricavata dalla parte superiore del cilindro, nella quale i gas di scarico si raffreddano prima di volare nel camino. All’interno di questa camera c’è una partizione che impedisce al fuoco diretto di entrare nel tubo di scarico. I gas caldi hanno il tempo di bruciare completamente in questa camera mentre si piegano intorno a questa partizione.

Buon consiglio! L’altezza del tubo di scarico dovrebbe essere di 4 m. Questa è la dimensione ottimale per garantire una trazione adeguata. Deve essere rigorosamente verticale, poiché ogni sezione orizzontale è in grado di accumulare condensa.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Questo forno funziona come segue. Attraverso il foro nella camera di combustione l’olio usato viene versato in due terzi del suo volume. Lì è dato alle fiamme. Quando la combustione si intensifica, il lembo è coperto. Fornisce un consumo più economico di petrolio e il suo esaurimento completo. Le frazioni che non bruciano subito salgono in un tubo perforato quando riscaldate, dove vengono a contatto con l’aria, dopo di che si accendono e bruciano, generando calore in grandi quantità. I gas di scarico entrano nella camera superiore, dove avviene la combustione finale e lo scarico nel tubo.

Quindi, dalla solita bombola del gas, puoi fare un forno per i test. Nella foto è possibile visualizzare un disegno con tutti i dettagli e le loro dimensioni.

Oltre al metodo più semplice per la produzione di un forno ad olio sopra descritto, vengono utilizzate anche opzioni più avanzate. Uno di questi è un forno capillare per i test. Con le tue mani, anche chi sa come maneggiare il metallo e gli strumenti può farlo.

L’olio in questo modello non viene semplicemente versato nella camera di combustione, dove è in grandi quantità, ma lo fa gradualmente dal sistema a goccia. Questo metodo consente all’olio di bruciare in modo più efficiente e il suo consumo è ridotto al minimo. Separatamente dal forno, un serbatoio dell’olio è installato nella parte superiore, che è collegata alla camera di combustione del forno da un tubo. Una valvola di regolazione è installata nel tubo di derivazione, con l’aiuto di quale olio viene dosato nel forno. Per il resto, il design non differisce molto dalla semplice fornace per l’allenamento. Con le tue stesse mani, i disegni presentati di seguito contribuiranno a rendere tale unità senza difficoltà.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Nella produzione di una stufa fatta in casa che funziona con olio usato, puoi usare i ventilatori elettrici. Usandoli, non solo puoi pompare la massa d’aria nella camera di combustione, ma anche rimuovere l’aria calda dal forno, creando una circolazione artificiale nella stanza, che accelera significativamente il processo di riscaldamento alla temperatura desiderata. Per fare ciò, attorno alla fotocamera principale montare la custodia, che crea un flusso d’aria utilizzando una ventola. Puoi vivere per vedere il lavoro di una fornace così creata da testare. Il video dell’intero processo di masterizzazione è molto interessante e visivo.

Spaccalegna con le proprie mani: disegni, foto, istruzioni. Come scegliere uno spaccalegna. Tipi di spaccalegna. Caratteristiche degli spaccalegna a vite, idraulici e rack. Autoassemblaggio

Un altro miglioramento è la produzione di un circuito idraulico per una stufa a olio fatta in casa. La bobina dal tubo viene posizionata all’interno della camera di combustione secondaria, dove viene osservata la temperatura più elevata. Oppure è avvolto all’esterno su un tubo perforato. La bobina è collegata al tubo di alimentazione e di ritorno dell’impianto di riscaldamento. Quando il fluido viene riscaldato, la sua circolazione naturale avviene in tutte le batterie. È possibile fabbricare una tale fornace lavorando con le proprie mani, il cui video riflette la sua efficacia in un giorno.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Buon consiglio! Se necessario, è possibile installare una pompa centrifuga nel sistema, che consentirà un uso più efficiente dell’energia di acqua riscaldata. Non avrà il tempo di raffreddarsi fortemente durante il passaggio dell’intera pipeline.

Come tutti i design fatti in casa, i forni a petrolio hanno il vantaggio principale: è economico. Possono essere fatti da vecchie parti che sono rimaste a lungo nell’angolo del garage, in attesa del loro utilizzo. Il secondo vantaggio di questi dispositivi è il fatto che lavorano effettivamente sul carburante economico inutile, che non è difficile da ottenere. Queste stufe sono in grado di riscaldare molto rapidamente una piccola stanza, dato che usano il fuoco aperto.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Per quanto riguarda gli aspetti negativi, va detto che tali costruzioni improvvisate non pretendono di essere la posizione delle fonti energetiche permanenti e principali. Aiutano solo a riscaldare le stanze sul retro. Quindi, elenchiamo tutti gli svantaggi delle fornaci a olio:

  • l’incapacità di usare all’interno dei locali;
  • un aumento delle dimensioni della camera di combustione non comporta un aumento della potenza del dispositivo, poiché l’efficienza diminuisce;
  • non è possibile estinguere la stufa con un estintore a polvere, poiché la miscela esplode semplicemente dalle parti calde della stufa;
  • è impossibile regolare con precisione l’intensità del trasferimento di calore;
  • c’è il rischio di esplosione quando si fa bollire l’attività mineraria.

Come fare una stufa fai-da-te per lavorare con materiali di scarto

Creando un forno per lavorare con le nostre mani, ci chiediamo dove procurarci il carburante. Questo problema può essere risolto nel modo più semplice. Devi solo essere d’accordo con il proprietario di uno dei servizi auto situati vicino a casa tua. Forse sarà felice di venderlo a un prezzo basso per te, questo è un carburante prezioso per te, ma senza alcun uso pratico per questo.

Buon consiglio! Quando si utilizza un forno con una camera di combustione aperta, non si devono verificare violazioni delle norme di sicurezza antincendio.

Questo può portare a conseguenze, le cui perdite sicuramente supereranno tutti i benefici di un simile forno.

Like this post? Please share to your friends: