Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

I geotessili hanno da tempo cessato di essere qualcosa di insolito. Ora è ampiamente utilizzato sia nella costruzione che nella disposizione di vari sistemi, compresi i sistemi fognari. Considerare i principali tipi e caratteristiche di questo materiale, come scegliere e utilizzare geotessili per il drenaggio (geofabric). Cosa dovresti prestare attenzione prima di acquistare un geofabric per il drenaggio, e questo non ha un ruolo significativo.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Che tipi di geotessili sono

I geotessili sono di tipi diversi e, a seconda delle esigenze di sfruttamento, vengono utilizzati in condizioni diverse. Pertanto, il criterio principale per la classificazione del geotessile è il materiale della sua fabbricazione:

  • polipropilene o poliestere possono produrre la migliore qualità geofabrica;
  • monofilamento e materie prime di base si ottiene un prodotto con resistenza e qualità sufficienti, adatto per l’uso nella maggior parte dei lavori di costruzione;

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

  • i geotessili prodotti con l’incollaggio termico non possono vantare una forza speciale, poiché è la più sottile tra tutte le opzioni proposte. Tuttavia, è lui che ha una delle migliori prestazioni quando si tratta di resistenza all’acqua;
  • l’uso per la produzione di geotessili non è raccomandato, sebbene tali opzioni siano anche disponibili in commercio. Il fatto è che il cotone o il filato di lana, che cadono nella composizione, è molto facile da marcire. E questo è un processo assolutamente indesiderabile, se stiamo parlando della costruzione o della sistemazione del drenaggio.

È necessario decidere prima di scegliere e acquistare geotessili, dove e in quali lavori verrà utilizzato. A seconda di ciò, viene selezionato il tipo di materiale da cui è realizzato. Quale geotessile è migliore per il drenaggio può essere risolto leggendo le sue caratteristiche tecniche di base.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Geo-tessuto per drenaggio o altri sistemi è un materiale caratterizzato da alte percentuali:

  • rigidità;
  • elasticità;
  • porosità.

Sono queste qualità che consentono di utilizzarlo per rafforzare il suolo, dividere il territorio, filtrare le acque reflue, proteggere le pendenze del sito, predisporre il drenaggio, ecc.

Il geotessile ha ricevuto particolare popolarità in Europa, dove la costruzione di autostrade non fa a meno del suo uso. L’origine sintetica del materiale gli consente di conservare le sue caratteristiche per lungo tempo e la sua elevata resistenza, per sopportare carichi gravosi. Alcuni produttori producono geotessili con densità fino a 250 kg per strappo.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Quando si tratta di costruzioni private o industriali, anche il geofabric ha il suo posto. È ampiamente utilizzato per la costruzione di sistemi fognari urbani, nella costruzione di case, ferrovie, autostrade, nel giardinaggio e per il drenaggio. Qual è la densità di geotessili richiesta per l’uso in una particolare area? Ad esempio, per organizzare i sistemi di drenaggio utilizzare geofabric con una densità di 200 g / m? e soprattutto, per la realizzazione di opere paesaggistiche sono sufficienti circa 100 g / m? e nella costruzione di piste per aeromobili – 800 g / m ?.

Il principio di funzionamento di questo materiale è molto semplice: si tratta di uno strato intermedio, che viene utilizzato per separare gli altri due strati tra loro, pur fornendo una densità aggiuntiva. Ad esempio, aiuta a ridurre in modo significativo i rischi di cali sulla strada e impedisce anche al sito di erodere dalle acque sotterranee.

Nei sistemi di drenaggio, il geofabric svolge un ruolo molto importante – previene la subsidenza dello strato di terreno nel sistema di drenaggio, e impedisce anche il processo di diffusione delle macerie nell’acqua. I geotessili svolgono il ruolo di un filtro che consente di risparmiare tubi di drenaggio e materiali dalle inondazioni.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Considerando quale geotessile scegliere per il drenaggio, è meglio dare la preferenza a un materiale fatto da monofilamento. È facile identificare tale materiale, tra gli altri – è dato nel colore bianco come la neve. È meglio se il tessuto è realizzato mediante incollaggio termico.

Se le macerie sono usate come drenaggio, le piccole pietre sono in grado di perforare il materiale, creando danni in esso. Vale la pena prestare attenzione quando si sceglie un geofabric della densità richiesta. L’indicatore per la creazione di un nucleo di drenaggio sarà di almeno 200 g / m ?.

Se si prevede di avvolgere il sistema di drenaggio, i geotessili con densità e spessore minimi sono adatti a questo. Allo stesso tempo, le sue caratteristiche idrorepellenti e altre caratteristiche tecniche dovrebbero essere al massimo livello.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

C’è un’enorme selezione di materiali geotessili in vendita, e se non hai esperienza adeguata in questo campo, quasi sicuramente ti confonderai. Per fare la scelta giusta, è necessario studiare attentamente tutti i requisiti per i geotessili di drenaggio. Il prezzo del prodotto dipende anche da questi indicatori.

Non è consentito l’uso di tessuti fatti sulla base di materiali misti, poiché col passare del tempo le fibre di cotone tendono a filtrare, il che riduce significativamente la capacità dei geotessili di filtrare il liquido. Pertanto, presto il sistema richiederà la riparazione, il che comporterà costi aggiuntivi. Monofilamento – l’unica opzione adatta per questo caso.

Vale la pena prestare attenzione al coefficiente di filtrazione, che il produttore indica per questo tipo di materiale. L’indicatore migliore è considerato 125-140 m / giorno. Una figura più grande è necessaria solo se il tessuto si trova nel terreno con un’alta affluenza di acqua.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Per la densità dei geotessili per il drenaggio, ci sono alcuni requisiti associati al carico ammissibile. Quindi, per l’indicatore di carico longitudinale dovrebbe essere 1,9-3 kN / m, e per il trasversale – 1,5-2,4 kN / m. Allo stesso tempo, la resistenza totale alla spinta deve essere almeno 400-500 N.

I restanti parametri, come la larghezza del rotolo, possono essere qualsiasi e vengono selezionati in base alla sezione trasversale del livello di filtro. Il costo del rotolo dipende dal produttore e dalla densità del materiale. Non dovresti risparmiare su questo, perché i geotessili di bassa qualità possono essere successivamente danneggiati e richiedono la sostituzione.

Su come sarà posata la fondazione della casa, la sua durata dipende in gran parte. Questo è il motivo per cui dovresti prestare particolare attenzione alla sistemazione del sistema di drenaggio al fine di evitare di indebolire la casa con le acque sotterranee. Prima di iniziare il lavoro, è necessario capire esattamente quanto è profonda l’acqua e quale tipo di terreno si sta trattando. Questo ti aiuterà a navigare quando scegli i materiali: tubi, geotessili e macerie.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Prima di tutto, dovrai scavare una trincea per l’intero perimetro della fondazione. Dovrebbe essere scavato con un leggero pregiudizio verso la direzione del movimento dell’acqua. La larghezza della rientranza viene calcolata in base al diametro dei tubi e alla distanza richiesta attorno al tubo. Ad esempio, se si inserisce un tubo con un diametro di 11 cm, la riserva di spazio assegnata per le macerie sarà di circa 10 cm.

Fai attenzione! In presenza di un’area cieca, la fossa deve essere posizionata lungo di essa.

Quindi è necessario riempire la sabbia nella parte inferiore della trincea. Lo spessore dello strato non deve superare i 5 cm. Un geotessile è posto sopra, che viene immediatamente riempito di macerie. I tubi sono disposti sopra e le macerie vengono riempite di nuovo.

Gli strati superiori e laterali delle macerie devono essere almeno di 10 cm Tutti questi componenti sono ricoperti di geotessile, che viene tenuto insieme con un filo con un intervallo di circa 30 cm, quindi tutto viene riempito con terra e il sistema di drenaggio per la fondazione può essere considerato finito.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

La posizione troppo ravvicinata delle falde acquifere può avere un impatto molto negativo sulla vita delle piante che crescono nel giardino. Tuttavia, il modo di combattere questo fenomeno è stato inventato molto tempo fa e oggi è abbastanza facile da implementare anche con i nostri sforzi.

Al fine di deviare l’acqua dal sito, è necessario scavare trincee strette nella forma di un "abete" in tutta la sua area. Verranno posizionati tubi stretti del diametro di 6,3 cm, tagliati in segmenti della lunghezza richiesta e utilizzando tee speciali collegati in punti di svolta.

È in questa fase che si dovrebbe prestare attenzione al ruolo del geofabric. È necessario realizzare un tubo di scarico in un filtro geotessile. Ogni sezione del tubo deve essere avvolta con un materiale geofabbrico almeno tre volte e l’avvolgimento deve essere fissato con un filo.

Successivamente, gli strati sono disposti nel seguente ordine: pietrisco, geotessili, pietrisco, terra.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Buon consiglio! In questa fase, i geotessili devono essere sovrapposti per fornire una protezione più affidabile.

Una delle varianti di geofabric, che oggi è ampiamente rappresentata sul mercato, è dornit. La cosiddetta tela, realizzata con materiali polimerici e utilizzata nell’edilizia per la filtrazione, il rinforzo e il drenaggio. A prima vista, Dornit non è molto diverso dai normali geotessili, tuttavia non lo è.

Le caratteristiche tecniche del geotessile dornit sono in molti modi superiori rispetto ad altri materiali simili, principalmente a causa del metodo utilizzato nel suo processo di produzione. I geotessili trattati termicamente con agugliatura sono in grado di sopportare carichi che superano in modo significativo i materiali ordinari.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

I geotessili igloprobivna non tessuti sono realizzati con una tecnologia speciale che consente di migliorare le caratteristiche qualitative del materiale. Ciò ha permesso di usarlo in molte aree. Ad esempio:

  • nella costruzione di ferrovie e strade;
  • per la posa di condotte;
  • come base per la posa di lastre per pavimentazione;
  • per l’equipaggiamento di aree di parcheggio piane.

Trovando il suo posto in molte aree, Dornit aiuta a risolvere con successo i seguenti compiti: aumentare la resistenza delle strutture, separare gli strati del suolo e il drenaggio, filtrare e prevenire i processi di lisciviazione del suolo, proteggendo i sistemi di drenaggio dalla contaminazione.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Nonostante le sue eccellenti caratteristiche tecniche, i geotessili hanno un prezzo accessibile. Ad esempio, il prezzo dei geotessili per drenaggio per 1 m? è nella gamma di 10-20 rubli. Il materiale domestico ha un prezzo inferiore al metro quadro. Geofabric per il produttore di importazione di drenaggio costerà un po ‘di più.

Fai attenzione! Indipendentemente dal prezzo, è necessario acquistare un geotessile per drenaggio che soddisfi tutti i requisiti del geotessile per questo tipo di lavoro.

Il prezzo di Geofabric dipende direttamente dai seguenti indicatori: densità, resistenza, metodo e materiale di fabbricazione e produttore. Prima di acquistare un geofabric, assicurati di familiarizzare con le sue caratteristiche tecniche.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Se si prevede di affidare l’installazione del sistema di drenaggio ai professionisti, è necessario acquisire familiarità con i tassi di posa dei geotessili. In media, il prezzo di un lavoro di posa del geotessile inizia da 30 rubli per 1 mq. È facile calcolare che è quasi 2 volte più economico acquistare geotessili per il drenaggio e installarlo autonomamente con le proprie mani.

Per capire come utilizzare i geotessili nel processo di organizzazione del sistema di drenaggio, considerare cosa è necessario e di che tipo si tratta. In base alla topografia esistente, viene utilizzata una delle due opzioni di drenaggio:

  • esterna;
  • profonda.

La prima opzione è scavata canali che sono sulla superficie della terra. Sono facili da montare, ma hanno un aspetto piuttosto sgradevole. Se stiamo parlando della disposizione della propria trama, allora questa opzione può essere definita inadatta.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Il sistema profondo non è visibile dall’esterno, poiché viene posato sottoterra con l’aiuto di tubi speciali e profonde fosse scavate. È per garantire la sicurezza dei tubi, nonché per la disposizione degli interni dei serbatoi, geotessili usati.

Come accennato in precedenza, le geofibre sono ampiamente utilizzate per organizzare sistemi di drenaggio in aree private e nell’area locale. A seconda dello scopo e, di conseguenza, della densità, anche il prezzo dei geotessili per il drenaggio varierà.

Un’altra condizione importante che deve essere soddisfatta affinché il geofabric svolga appieno il proprio ruolo è posizionarla correttamente nel sistema di drenaggio. Per fare questo, ci sono delle regole, a seguito delle quali è possibile ottenere il risultato desiderato:

  • il fondo della trincea deve essere completamente pulito dai detriti. Le pareti dovrebbero essere il più agevole possibile;
  • si raccomanda di disimballare i geotessili acquisiti immediatamente prima dell’installazione, poiché il materiale è sensibile agli effetti della luce solare;

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

  • se necessario, il tessuto può essere tagliato alla misura desiderata prima della posa;
  • il geofabric deve sovrapporsi;
  • categoricamente è impossibile usare quei pezzi di tessuto che sono danneggiati;
  • La posa deve essere fatta in modo tale che il web non sia troppo stretto. Allo stesso tempo, la formazione di onde e pieghe è anch’essa inaccettabile;
  • se parliamo di gettare geotessili per il drenaggio su grandi superfici, allora in questo momento è necessario fissare i segmenti già posizionati per evitare il loro spostamento;
  • al fine di preservare l’integrità, nonché di minimizzare gli effetti negativi delle radiazioni ultraviolette, il materiale drenante deve essere riempito in una fossa immediatamente dopo l’installazione;

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

  • quando l’intero strato di materiale drenante viene riempito e compattato, i bordi laterali del geofabric devono essere avvolti verso l’interno. Allo stesso tempo i bordi liberi devono avere una lunghezza di almeno 20 cm, questo aiuterà ad evitare la probabilità di contaminazione del filler;
  • quando tutti i bordi sono avvolti come previsto, puoi coprire la trincea con la terra.

Un’altra importante domanda che sorge nel processo di lavoro: da che parte mettere i geotessili? Qui anche le opinioni degli esperti erano divise. Alcuni sostengono che non ci sia una differenza significativa, e il fatto che una parte sia ruvida e l’altra liscia siano solo i costi di produzione. Le recensioni sostengono che non importa da che parte posare il materiale, le caratteristiche dei geotessili rimangono invariate.

Alcuni produttori stanno concentrando l’attenzione del consumatore sul fatto che mettere un geofabric dovrebbe essere un lato liscio verso il basso. In questo caso, le raccomandazioni su quale lato posizionare i geotessili nel drenaggio saranno necessariamente contenute nella confezione del prodotto.

Geotessili per drenaggio (geofabric): varietà e caratteristiche del materiale

Un altro parere sulla questione di quale lato porre geotessili suggerisce di utilizzare una superficie ruvida per una migliore presa.

In ogni caso, al momento di decidere su quale lato collocare il geotessuto sul terreno, è meglio ascoltare le istruzioni del produttore del geotessile di drenaggio che si è deciso di acquistare.

Like this post? Please share to your friends:
//azoaltou.com/afu.php?zoneid=2466924