Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Una varietà di pavimenti oggi, ce ne sono molti, e il più popolare di loro continua a lottare per un posto nelle nostre case. Laminato o linoleum: quale è meglio? Quale di questi materiali preferire per la decorazione d’interni? Considerare i vantaggi e gli svantaggi di ciascuno di questi rivestimenti, in particolare lo stile e la cura di loro. E sulla base delle informazioni proposte, ognuno farà una scelta per se stesso a favore di questa o quella opzione.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Cosa c’è di meglio nell’appartamento: linoleum o laminato

Quali requisiti di base poniamo sulla qualità dei pavimenti moderni nell’appartamento? Naturalmente, in primo luogo è sempre la forza e la capacità del materiale di resistere a vari tipi di stress meccanico. Anche la durata del servizio ha un ruolo importante, perché comprando un rivestimento costoso, voglio essere sicuro che servirà per tutto il periodo che avrebbe dovuto.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Altrettanto importante è l’aspetto estetico. Dopo tutto, non importa quanto durevole e affidabile possa essere il rivestimento, potrebbe non adattarsi al design generale dell’appartamento per il suo stile. Tra le attività interne la pavimentazione può distinguerne due principali:

  • espansione visiva dello spazio;
  • creando un’atmosfera di calore e comfort nella stanza.

Il problema è solo che ogni produttore afferma che è la sua copertura che è meglio e preferibile. Quindi capire che cosa è più adatto per la tua casa, molto probabilmente, sarà da solo.

Come nel processo di riparazione fare la scelta giusta a favore di un rivestimento per pavimenti? È necessario considerare tutti i vantaggi e gli svantaggi di ciascuna opzione, quindi confrontare le caratteristiche più importanti per te. Quindi, considera la consonante laminato e linoleum di questo algoritmo.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Il laminato è un rivestimento per pavimenti costituito da due strati. Come base, viene utilizzato uno strato di polimero o carta decorativa. Questo dà la forza e la stabilità del prodotto finale.

Tra i vantaggi del laminato includono:

  • alto livello di durata e resistenza all’usura. Tale rivestimento può sopportare carichi considerevoli ed è piuttosto difficile essere danneggiato meccanicamente;
  • l’uso di soli materiali ecocompatibili per la fabbricazione del laminato lo rende completamente sicuro per la salute umana;
  • la resistenza al fuoco, oltre alla capacità di resistere a cadute di temperatura significative, consente l’utilizzo di questo materiale in locali residenziali;
  • L’installazione che deve essere eseguita è estremamente semplice. La maggior parte dei prodotti è dotata di serrature speciali progettate per fissare i pannelli insieme;
  • non richiede cure particolari È sufficiente pulire la superficie con un panno morbido umido;

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

  • con la cura adeguata e l’assenza di condizioni operative troppo rigide, il laminato può durare per molti anni;
  • la varietà di colori ti consente di scegliere un laminato adatto a quasi tutti gli interni. Varie trame e tonalità imitano il legno naturale, sostituendolo perfettamente;
  • il costo del laminato non è così alto se confrontato con molti altri rivestimenti per pavimenti.

Ma anche questo rivestimento apparentemente impeccabile come il laminato ha i suoi svantaggi:

  • La "relazione" tra laminato e acqua è difficilmente amichevole. L’umidità ha un effetto negativo su questo tipo di rivestimento e nel tempo lo rende inutilizzabile;
  • preparazione per la posa del laminato comporta il pieno allineamento della base del pavimento. Senza questa procedura, mettere la copertura non ha senso;
  • se durante l’installazione sono stati commessi errori o inesattezze, dopo un po ‘di tempo il laminato ti informerà di questo caratteristico gonfiore e scricchiolio;
  • poco costoso è possibile acquistare solo materiale di bassa qualità. Sulla merce controllata e certificata sarà necessario spendere.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Il linoleum è un materiale un po ‘più vecchio e più familiare. Quasi tutti lo hanno incontrato e questo piano non ha bisogno di presentazioni speciali. Tuttavia, considera tutti i suoi pro e contro, al fine di confrontarli con le caratteristiche del laminato.

I vantaggi dell’uso del linoleum:

  • materiale senza pretese e versatile che è adatto all’uso in quasi tutte le condizioni e stanze;
  • Sono disponibili versioni in linoleum, realizzate esclusivamente con materiali naturali e quindi assolutamente eco-compatibili;
  • L’installazione del rivestimento è così semplice che non ha senso assumere specialisti per questo lavoro. Qualsiasi persona può facilmente far fronte al compito da solo;
  • il linoleum non marcisce e non collassa nemmeno in caso di esposizione prolungata all’acqua;
  • fornisce un ulteriore isolamento acustico e termico del pavimento;
  • il più semplice possibile nella cura. La pulizia di tale rivestimento è elementare e non richiede costi significativi;

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

  • Ha un’elevata resistenza ai danni e praticamente non si consuma nel corso degli anni. Tuttavia, la presenza di queste proprietà, di norma, è direttamente correlata al costo del linoleum;
  • Linoleum è un pavimento molto economico;
  • vasta scelta di soluzioni di design moderno: una varietà di colori, texture e opzioni stilistiche.

Gli svantaggi del linoleum includono quanto segue:

  • la composizione artificiale della maggior parte delle opzioni offerte in vendita;
  • il linoleum è soggetto a gravi deformazioni dovute all’esposizione a temperature o incendi troppo elevati;
  • ha una particolare sensibilità alle sostanze chimiche e ai grassi;
  • non tollera le basse temperature – si formano fessure sul rivestimento, che poi si rompono;
  • In alcuni casi, non può sopportare il carico consentito, ad esempio, per un laminato, a causa del quale è danneggiato.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Quindi cosa c’è di meglio in casa, laminato o linoleum? Sulla base di quanto sopra, confronteremo le proprietà di questi materiali.

Il laminato può richiedere molto più stress del linoleum. È molto più difficile danneggiarlo e la vita di servizio con una cura corrispondente del laminato è molto più lunga. Ma il linoleum è indubbiamente il leader nella resistenza all’acqua. A differenza del laminato, non spaventa alcuna quantità di acqua.

Le caratteristiche di isolamento termico di questi materiali sono molto simili. Mantengono perfettamente il calore, proteggendo la stanza dal raffreddamento aggiuntivo. È più facile prendersi cura del linoleum che del laminato. Dopo tutto, la capacità di applicare vari prodotti chimici può essere utile più di una volta quando si tratta di aree del pavimento che sono soggette a particolare inquinamento.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

La complessità dell’installazione di entrambi questi rivestimenti è piuttosto semplice da installare. L’unica differenza è che è necessario pre-livellare la base per l’installazione del laminato. Per quanto riguarda le caratteristiche stilistiche, vale anche la pena notare che il laminato, che è fissato con un giunto di bloccaggio, può sempre essere smontato per riparare il difetto, e quindi rimontare. Naturalmente, nel caso del linoleum non esiste tale opzione.

E l’una e l’altra opzione è l’eccellente "andare d’accordo" con il sistema del pavimento caldo, pur avendo quasi lo stesso numero di colori e decisioni stilistiche.

Buon consiglio! Nel caso di installazione di un sistema di riscaldamento a pavimento, prestare attenzione alla composizione del linoleum, che si prevede di mettere in cima. Solo il materiale naturale non emette sostanze nocive se riscaldato.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Nessuno di questi pavimenti è considerato eccessivamente costoso. Tuttavia, i loro prezzi possono differire in modo significativo sia tra loro che all’interno delle varietà del loro gruppo. Molto dipende dal produttore, dalle caratteristiche tecniche di questa particolare classe di prodotto e dal tipo di rivestimento.

Rispetto al laminato, il linoleum è un materiale più economico. Il suo prezzo minimo è 1,5-2 volte inferiore a quello del laminato più semplice. Ciò è dovuto alla natura sintetica della sua origine. È interessante notare che confrontando gli indicatori di prezzo dei rivestimenti di qualità media, otteniamo un’altra differenza – circa 2,5 volte. Certo, il laminato sarà più costoso.

Ancor più, la differenza è evidente tra i materiali costosi: il prezzo del laminato vinilico per m2 inizia da 1200 rubli. Allo stesso tempo, il linoleum di un livello di qualità corrispondente ti costerà circa 450 rubli per metro quadrato.

Nonostante la differenza piuttosto grande nel prezzo, è difficile dire quale materiale sia più redditizio da acquistare. Dopotutto, molto dipende dai tuoi desideri, così come dagli obiettivi che persegui.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Il laminato vinilico presenta numerosi vantaggi rispetto ad altri tipi di rivestimento simile. Questo è direttamente correlato alla sua composizione e al metodo di produzione. Considera alcuni dei suoi principali vantaggi:

  • la vita del laminato vinilico è molto più lunga di quella ordinaria. Alcuni produttori danno fino a 25 anni di garanzia sui loro prodotti;
  • ha ancora più forza e tolleranza per i danni meccanici. Praticamente nessun carico può lasciare il segno su di lui;
  • la resistenza all’umidità di questo materiale è così grande che la sua posa è diventata possibile anche in bagno;
  • il laminato vinilico tollera gli effetti della maggior parte delle sostanze chimiche;
  • ha un’alta resistenza al fuoco;
  • piacevolmente soddisfatto con l’abbondanza di soluzioni di colore e texture. È inoltre possibile acquistare laminato in vinile con vari modelli;
  • eccezionali proprietà di isolamento termico del materiale vinilico forniscono pavimenti caldi e confortevoli in casa;
  • cura e installazione sono fatte nel modo standard.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

È difficile dire che il laminato vinilico è completamente rispettoso dell’ambiente e sicuro per la salute come il legno naturale o le piastrelle. Tuttavia, senza esposizione esterna, il cloruro di polivinile è inerte e non rappresenta un pericolo per l’uomo. Pertanto, il suo uso è consentito anche in varie istituzioni educative mediche e per bambini.

Il laminato vinilico sembra molto simile al classico, ma ha una struttura leggermente diversa. I pannelli includono sabbia di quarzo, rete di rinforzo e vinile compresso. Come la superficie esterna viene utilizzato uno strato decorativo, che può essere decorato con quasi qualsiasi modello utilizzando la stampa fotografica. Per prolungare la vita utile dell’immagine, viene applicato uno strato protettivo sul motivo, che consiste in una vernice poliuretanica con aggiunta di ossido di alluminio. Lo spessore di tale rivestimento non supera i 4 mm e in termini di resistenza all’usura appartiene alla classe 43. Castle laminato in vinile – uno dei materiali più popolari per la finitura degli appartamenti.

A seconda del modo in cui il laminato è collegato, è possibile selezionare le seguenti opzioni:

  • laminato autoadesivo;
  • castello in vinile laminato.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Nel primo caso, la differenza è che il rivestimento ha uno speciale nastro intelligente, che sporge da sotto la base ed è un nastro adesivo. Nel secondo caso, utilizzare la solita connessione Click, che è rappresentata in quasi tutti i laminati classici. Un po ‘più tardi, vedremo se il laminato vinilico può essere posato su linoleum su una base di vinile, o è meglio dare la preferenza a un substrato tradizionale.

Il costo di una pavimentazione di questo tipo è piuttosto alto, quindi non è sempre conveniente, ma la vita di servizio paga pienamente per questa modesta mancanza di laminato vinilico. Se decidi ancora sull’installazione di questo particolare tipo di rivestimento, il video rivestimento in vinile laminato sarà per te un grande aiuto nel lavoro.

Relativamente nuovo, ma già abbastanza popolare – materiale al quarzo-vinile. Cosa lo rende diverso da tutti gli altri? Prima di tutto – una struttura a tre strati, che prevede il miglioramento di quasi tutte le caratteristiche tecniche del rivestimento.

Il laminato al quarzo-vinile si riferisce alla classe 43 e il suo costo è piuttosto elevato rispetto ad altri tipi di rivestimenti. E questo non è sorprendente, perché tra i due strati esterni di ogni elemento c’è anche il cosiddetto aggregato di quarzo. Tale tecnologia di produzione offre la massima resistenza e stabilità del materiale, ma allo stesso tempo influisce sul suo prezzo.

Laminato o linoleum: cosa usare meglio per la pavimentazione

Inoltre, dovrai pagare per un’aggiunta più piacevole – il trattamento dello strato esterno del rivestimento con un composto disinfettante. Questo accade con la ionizzazione dell’argento, che porta ad un aumento significativo del prezzo, e allo stesso tempo fornisce la massima protezione per il laminato. Secondo gli esperti di ricerca, il numero di batteri che vivono sulla superficie, che è stato elaborato in questo modo, è ridotto di 2 volte.

Uno degli argomenti più importanti a favore dell’utilizzo del tipo nominale di copertura è la possibilità di montarlo su qualsiasi tipo di fondamento. Indipendentemente dal fatto che si tratti di piastrelle, vecchi pavimenti in linoleum o cemento, è possibile posizionare facilmente un laminato di quarzo-vinile.

Like this post? Please share to your friends: