Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Pro e contro del massetto semisecco devono essere noti anche prima dell’inizio del suo dispositivo. Questo tipo di organizzazione dello strato di livellamento sotto il topcoat ha le sue caratteristiche distintive che gli consentono di essere utilizzato in locali residenziali senza l’uso di grandi quantità di acqua. Questa tecnologia è emersa relativamente di recente dal classico metodo a umido di creare un massetto in calcestruzzo. È necessario studiare attentamente l’algoritmo per la posa di un massetto semisecco. Il video di questo processo aiuterà a comprendere le sfumature della tecnologia in questione.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Caratteristiche della creazione e proporzioni della soluzione per massetto

Dal momento che il metodo semi-secco di organizzazione del massetto è originato dal bagnato, vengono utilizzati gli stessi ingredienti. Cemento Portland M300 o M400 miscelato con sabbia a grana fine. L’unica differenza è che la proporzione della soluzione di massetto è completamente diversa. L’acqua viene aggiunta alla miscela in una quantità molto piccola, quanto basta per attivare il processo di cristallizzazione del cemento. Questa miscela è fluida e ha la consistenza del porridge denso.

Questa circostanza determina le caratteristiche della tecnologia della sua creazione. La solidificazione della soluzione avviene molto rapidamente a causa della piccola quantità di liquido. Se il livello è piccolo, l’accoppiatore semplicemente non ha il tempo di accoppiarsi con la base. Questo può portare al distacco, che causerà "frustate" quando salirà su questo sito. Se lo spessore diventa più di 5 o 7 cm, questo massetto diventerà molto pesante. Una pressione di 120 kg può creare solo 1 m2 pavimento massetto a secco. Pro e contro hanno tra loro una linea molto sottile.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Sapendo questo, è necessario risolvere il problema di ridurre la massa ad uno spessore di strato costante. Questo può essere fatto solo riducendo la densità dell’intero monolite. Il materiale migliore per questo scopo è l’argilla espansa, da cui viene prodotto un cuscino. Sopra di esso addormentarsi e livellare la miscela semi-secca. La base sulla base della miscela semi-secca è galleggiante. Non è legato rigidamente né al pavimento né alle pareti. Dal massetto del pavimento separato da uno strato di impermeabilizzazione e dalle pareti del nastro dell’ammortizzatore lungo il perimetro. Inoltre impedisce la diffusione di vibrazioni sonore dal pavimento alle pareti. Questa misura elimina la rottura della superficie del massetto quando la soluzione si asciuga.

Buon consiglio! Per ridurre il rischio di fessurazioni, un agente di rinforzo deve essere aggiunto alla soluzione semisecco. Più spesso, sono usati come una fibra, che con una piccola massa ha sufficienti proprietà di rinforzo e caratteristiche di resistenza.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

I pro ei contro di un massetto semisecco sono dovuti al fatto che al suo interno, invece del tondo per cemento armato, utilizzo la vetroresina, che è molto più economica e facile da installare. Filati di polipropilene secco, che vengono aggiunti direttamente alla soluzione, legano fortemente il massetto monolite in tutte le direzioni. Queste fibre hanno un effetto preventivo sul massetto, non permettendo la formazione di crepe. Non vi è alcun divieto sull’uso di reti convenzionali come rinforzo, ma non è saggio farlo, poiché è necessario eseguire l’intero processo in tre fasi. In primo luogo, il primo strato è posto a 2-3 cm di spessore, su cui è montata la griglia, legandola con un filo. Solo dopo creare un secondo strato di 2 cm della miscela, che sta livellando. Questa tecnologia non è solo più complessa, ma anche più costosa.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Il pavimento massetto semisecco, i cui pro e contro dipendono dalla correttezza della sua installazione, richiede un’attenta preparazione della base. Le lastre per pavimenti ispezionano attentamente e rimuovono tutte le zone sfaldate da esse. Le crepe e le interfacce con le pareti vengono accuratamente pulite e rivestite con malta cementizia. Rimuovere tutte le tracce di macchie di vernice e grasso. Dopo questo, l’intera superficie di sovrapposizione viene aspirata, senza lasciare particelle di polvere.

La miscela è preparata dal cemento del marchio M400 e dalla sabbia del fiume o della carriera. Dal momento che sarà molto spesso, è meglio mescolarlo in una betoniera. In casi estremi, è possibile utilizzare un grande foglio di compensato con i lati. Ci sono determinati requisiti per tutti i componenti della miscela.:

  • la frazione di sabbia non deve essere superiore a 2,5, con inclusioni di argilla non superiori al 3% senza particelle di torba o altre fibre vegetali. L’umidità della sabbia è consigliata naturale;

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

  • il cemento deve essere fresco in confezioni integre. Se il funzionamento del pavimento è presupposto in condizioni difficili, quindi la marca di cemento è necessario scegliere M500;
  • l’acqua non può essere fornita dai serbatoi, in quanto può contenere impurità di origine biologica o inquinanti. Per questo motivo, è meglio prendere l’acqua del rubinetto ordinaria. Con tutti i suoi inconvenienti, è l’opzione migliore per la preparazione della miscela, dalla quale realizzare un massetto semisecco. I pro e i contro di questa miscela saranno considerati in seguito.

Buon consiglio! In assenza di una betoniera, la soluzione può essere preparata su un foglio di compensato usando il metodo "vulcano". Per fare questo, i componenti alternativamente pala impongono sul foglio, creando una collina simile a un vulcano. Quindi tutto questo è mescolato e versato acqua mescolata con fibra nella giusta quantità. La miscela dovrebbe essere rugosa nella mano, formando un grumo, da cui è impossibile spremere una goccia di umidità.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Il seguente algoritmo può essere descritto come segue.:

  • la creazione di uno strato impermeabilizzante sul soffitto con una sovrapposizione di 10-15 cm sulle pareti;
  • posa attorno al perimetro della larghezza del nastro della serranda di 10 cm e spessore da 0,8 a 1 cm;
  • la creazione di elevazioni dalla soluzione, che si adattano ai fari del livello del profilo metallico;
  • una soluzione viene versata tra scatti di beacon e compresso. Mortaio mise così tanto che arrivò al bordo superiore dei fari. L’allineamento è fatto dalla regola;
  • l’accoppiatore viene immediatamente levigato finché non si indurisce e, dopo un giorno, le cuciture vengono tagliate per compensare la deformazione lungo le pareti. La loro larghezza è di 3 mm e la profondità può raggiungere un terzo dello spessore dell’intero strato.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Buon consiglio! Il massetto finito dovrebbe essere coperto con un involucro di plastica per una settimana, dove si indurisce naturalmente. Se fa molto caldo, la superficie deve essere irrigata da un annaffiatoio per circa 5 giorni. Non la lascerà scoppiare.

In generale, i pro ei contro di un massetto semisecco derivano dalle caratteristiche del suo dispositivo. Tuttavia, è possibile riassumere ciò che è stato detto sopra e indicare i seguenti vantaggi:

  • viene utilizzata poca acqua, che contribuisce a una rapida asciugatura e impedisce all’acqua di fluire attraverso i pavimenti verso i vicini;
  • la superficie è quasi perfetta;
  • non ci sono ritiri e screpolature durante l’asciugatura;
  • a causa delle fibre di rinforzo può raggiungere un piccolo spessore con resistenza sufficiente.

Pro e contro del massetto semisecco e della tecnologia del suo dispositivo

Tra le carenze vanno evidenziate: scarsa fluidità, difficoltà di preparazione dell’impasto e posa manuale, la paura dell’umidità dovuta alla possibilità di provocare la ripresa del processo di cristallizzazione del cemento.

Qualunque sia il pro e il contro di un massetto semisecco, il suo uso è pienamente giustificato nei locali residenziali, ma è fortemente sconsigliato nei bagni, nei bagni e nelle cucine, poiché le perdite d’acqua possono danneggiare il massetto e con esso il rivestimento finale.

Like this post? Please share to your friends: