Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Linoleum è considerato il leader tra i rivestimenti per pavimenti. L’universalità del materiale è stata confermata dalla pratica di usarlo per decenni. Attrarre prezzo e facilità di installazione. Allo stesso tempo, c’è spesso un dilemma per quanto riguarda la necessità di depositare un materiale speciale sulla base. Che cos’è un substrato per linoleum, qual è la sua struttura e quando è necessario il suo utilizzo? Per capire queste domande aiuterà questo articolo.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Ho bisogno di un substrato per linoleum: caratteristiche funzionali e struttura del materiale

Substrato di linoleum – un materiale da costruzione aggiuntivo, che svolge il ruolo di uno strato tra pavimento e linoleum. La discussione tra i costruttori ha a lungo acuito la questione se utilizzare un substrato. Alcune persone credono che sia auspicabile, e in alcuni casi addirittura necessario, altri – sostenitori del parere che la stesura di materiale aggiuntivo sia uno spreco di tempo e denaro.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

In effetti, entrambe le parti hanno ragione: in alcuni casi, il substrato è indispensabile, e in alcuni casi sarà un elemento in più. Se hai una domanda sulla necessità della sua applicazione, devi prima familiarizzare con l’ampio elenco di funzioni che esegue il substrato:

  1. Isolamento acustico affidabile. Questa funzione è importante negli edifici a più piani, in quanto impedisce la penetrazione del rumore dalle stanze situate sotto.
  2. Ulteriore isolamento termico. Questa funzione è rilevante per gli appartamenti con pavimenti freddi, ad esempio, situati al piano terra e sopra locali non residenziali non riscaldati. È il substrato che può essere un ottimo isolante.
  3. Allineamento di superficie Uno strato aggiuntivo elimina il contatto stretto del materiale del pavimento principale con il pavimento, elimina i noccioli, le crepe dei tumuli, che aiuta a livellare la base e prolungare la vita del linoleum. Dopo tutto, la presenza di difetti sul pavimento comporta un rapido deterioramento del materiale.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Nella produzione di substrati vengono utilizzate varie tecnologie e materie prime, in particolare naturali e sintetiche. La diversità, i vantaggi e gli svantaggi dei suoi principali tipi sono descritti di seguito. Il nome e la struttura del substrato naturale corrispondono al materiale che è stato preso come base per la fabbricazione di:

  • iuta;
  • sughero;
  • biancheria;
  • fibra di legno;
  • combinato.

Buon consiglio! Ora il mercato dei materiali da costruzione ha una vasta gamma di linoleum multistrato con uno strato speciale di materiali diversi per isolamento acustico e termico. Il loro uso elimina la necessità di depositare ulteriore materiale sotto linoleum.

Iuta. La base di tale substrato è la fibra vegetale naturale di iuta. Per prevenire la decomposizione e il fuoco, alle materie prime viene aggiunto uno speciale ritardante di fiamma. Tale base è in grado di assorbire ed espellere l’umidità. Allo stesso tempo, il materiale stesso non si bagna. Il suo principale svantaggio è l’alto costo.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Corkboard. Come materie prime serve la corteccia frantumata di un albero di midollo. Tale substrato è caratterizzato da purezza ambientale (100%), poiché la sua composizione elimina l’uso di sostanze sintetiche. Questo è un ottimo isolamento sotto linoleum e strato di isolamento acustico. Insieme con i vantaggi elencati, ci sono anche degli svantaggi. Il principale è il prezzo elevato. Inoltre, il materiale ha un basso grado di rigidità, che porta alla punzonatura del rivestimento sotto l’influenza dei mobili e successivamente alla sua deformazione.

Lino. La tecnologia di produzione è un doppio piercing di fibre di lino. Un trattamento speciale impedisce la riproduzione di batteri e insetti. Il principale vantaggio del materiale è la fornitura di ventilazione libera tra pavimento e pavimento. La circolazione dell’aria impedisce l’aumento di umidità e la diffusione di batteri e funghi nocivi.

Fibra di legno. Il materiale principale sono gli alberi di conifere. Abbastanza un nuovo tipo di substrato con alta qualità del suono e isolamento termico. Lo svantaggio è lo stesso di quello della base di sughero, la tendenza a tagliare. Inoltre, la resina di pino, che protegge il legno dall’umidità e dai parassiti, ha un odore forte e non molto gradevole. Questo inconveniente "scompare" nel tempo.

Il substrato combinato. È fatto mescolando fibre di lino, iuta e lana. Anche il materiale più sottile di 2 mm ha un’alta densità – fino a 700 g / m? Questa qualità aumenta significativamente le proprietà isolanti. Allo stesso tempo, un tale substrato, come tutti quelli naturali, tende a sbiadirsi, anche se in misura minore. Si ritiene che questa sia la base più pratica per qualsiasi tipo di pavimentazione.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Schiuma. Tratta la categoria sintetica, la sua base è costituita da un materiale polimerico poroso. Ha buone qualità di isolamento acustico e termico, nonché un costo relativamente basso. Tuttavia, gli esperti non consigliano di usarlo sotto linoleum. Tale substrato è altamente permeabile e perde presto la sua forma, che ha tutti un effetto negativo sulla condizione del rivestimento principale. Questo materiale è più adatto per il laminato.

Buon consiglio! L’opzione migliore, fornendo riscaldamento e secchezza del pavimento, è un’opzione da una combinazione di lino, juta e fibre di lana. Questo è un substrato universale con un alto grado di resistenza all’usura e isolamento.

In alcuni casi, il substrato sotto il linoleum è necessario e quando – l’eccesso

Esistono numerosi argomenti significativi a favore del substrato di linoleum. In particolare, il suo uso è obbligatorio in questi casi:

  • il pavimento freddo è il presupposto principale per la posa di una base supplementare prima della posa del linoleum. Un alto grado di materiale di isolamento termico funge da barriera protettiva contro il freddo, che proviene dal seminterrato o dai piani inferiori, dove ci sono locali non residenziali. Pertanto, gli esperti non raccomandano di risparmiare sul comfort e sulla salute dei propri cari, trascurando lo strato tra il pavimento e il linoleum. Vale la pena ottenere un buon substrato, preferibilmente da materie prime naturali;

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

  • superficie del pavimento irregolare. Solo un esperto artigiano può realizzare un massetto idealmente uniforme, quindi, per evitare irregolarità, è meglio usare un supporto che nasconderà tutti i difetti;
  • linoleum monostrato. Il rivestimento senza base, sebbene sia molto più economico, non sarà in grado di fornire l’isolamento termico necessario, in questi casi è necessaria una base speciale – il substrato.

Puoi fare senza un livello aggiuntivo in alcuni casi, di seguito:

  • Il linoleum è posato sul vecchio rivestimento. In tale situazione, la base dovrebbe essere il più piatta possibile, senza difetti, altrimenti è meglio smantellare il vecchio materiale;
  • linoleum multistrato con schiuma o base di juta, che per le sue proprietà non è inferiore al substrato, semplifica notevolmente il processo di posa. Questo materiale multistrato è costituito da fibra di vetro, uno strato impregnato di pasta di PVC con supporto in tessuto, juta, polivinilcloruro espanso e poliestere;

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

  • Nonostante il Tarkett omogeneo commerciale in linoleum sia monostrato, crea un isolamento affidabile. Questa opzione è la scelta migliore di linoleum nel corridoio. Le foto mostrano diversi tipi di tale materiale.

Prima di iniziare la posa del linoleum, con o senza un substrato, è necessario studiare le caratteristiche tecniche della base e prepararla con cura. Linoleum stesso – il materiale è abbastanza flessibile ed elastico, quindi è necessario avere cura di soddisfare una serie di requisiti in relazione alla base:

  • la superficie deve essere ferma e piana. Sono consentite pendenze estremamente lisce da 2 a 7 mm, pertanto è possibile eseguire una procedura di livellamento preliminare riempiendo il pavimento;
  • durezza della base del pavimento;
  • la base dovrebbe essere perfettamente asciutta e pulita. Se necessario, la superficie viene pulita dalla vecchia vernice, eliminare le macchie grasse e oleose.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Buon consiglio! Al momento di decidere sull’opportunità di utilizzare il substrato, è necessario considerare esattamente dove è pianificato la posa del linoleum. Nel corridoio puoi farne a meno. Qui è possibile utilizzare il linoleum commerciale monostrato, lo spessore di uno strato di cui creerà l’isolamento necessario.

Soddisfare i requisiti per la preparazione della base contribuisce all’estensione del servizio di linoleum. Per quanto riguarda la base stessa, è divisa, a seconda del materiale, nei seguenti tipi:

  • calcestruzzo;
  • pavimento in legno;
  • vecchio rivestimento;
  • piastrelle;
  • la base di compensato che ricopre il pavimento in calcestruzzo o legno (materiali in lastre, come compensato, pannelli di fibra o lastre di OSB, può essere sia la base per il pavimento, sia come substrato per il rivestimento del pavimento).

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Ogni tipo di base implica una preparazione e un metodo speciali per il montaggio del linoleum e un substrato per questo.

Di solito il compensato sotto linoleum è usato come substrato su una base di cemento. Su un pavimento di legno, questa tecnologia viene utilizzata più spesso. Utilizzare anche altri materiali particellari di legno: pannelli in fibra e lastre OSB. Il loro principale vantaggio è quello di fornire una superficie perfettamente piana. Inoltre, garantiscono la necessaria rigidità della base. La presenza di compensato sotto linoleum non esclude la possibilità di posare uno strato aggiuntivo di qualsiasi substrato morbido, che darà un ulteriore effetto di isolamento termico e acustico.

Il fiberboard è il materiale più sottile e conveniente. Il suo spessore è fino a 2 mm. Per questo motivo, il pannello di fibra non è adatto per la posa su un pavimento molto curvo, poiché il supporto si deforma rapidamente, a causa del quale i difetti si riflettono sul linoleum.

OSB è molto più forte e più spesso (da 6 a 12 mm) del materiale precedente, quindi è più adatto per la base sotto linoleum. Tali piastre aiuteranno a livellare il pavimento, ma prima dell’uso è necessario definire chiaramente il livello richiesto. Allo stesso tempo, il materiale si consuma rapidamente sotto l’influenza di carichi, una parte della lastra si spegne nel tempo, il che porta alla formazione di difetti.

Sottofondo di linoleum: capriccio o necessità

Il compensato, basato sulle caratteristiche sopra descritte dei mezzi di rivestimento, è il materiale ottimale di una base solida. La sua struttura a strati non consente di piegare, il che contribuisce all’eccellente livellamento del pavimento. L’unico inconveniente del compensato è che costa un ordine di grandezza più costoso rispetto ad altri substrati solidi alternativi.

È più facile montare tipi di materiale più flessibili. È sufficiente uniformare il rivestimento e quindi lubrificare i bordi con colla speciale. La fissazione finale fornirà zoccoli di montaggio. Se vi è incertezza nelle azioni e timore di rovinare materiale costoso, allora si consiglia di affidare il lavoro ai professionisti.

Pertanto, non è necessario utilizzare sempre un substrato per linoleum, ma a volte non puoi farne a meno. Come materiale aggiuntivo, contribuisce al miglioramento qualitativo del pavimento. La cosa principale è decidere l’insieme delle funzioni richieste dal substrato e scegliere l’opzione giusta. Stendere il materiale è abbastanza semplice. Di conseguenza, fornirà ulteriori proprietà di isolamento termico e acustico del rivestimento principale. Sul pavimento in cemento protegge dal freddo e dal pavimento in legno, dai pavimenti danneggiati e cigolanti.

Like this post? Please share to your friends: