Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Oggi c’è un’enorme quantità di attrezzature che possono facilitare il lavoro sulla terra. Un esempio è un coltivatore. La lavorazione automatizzata è importante per qualsiasi giardiniere, perché risparmia fatica, tempo e migliora notevolmente la qualità della lavorazione. L’opzione più popolare è un coltivatore elettrico da regalare. Ha un certo numero di solidi vantaggi, che sono vantaggiosi per emettere da motozappe a benzina e ripper a mano.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

I migliori coltivatori elettrici: vantaggi e svantaggi

Il vantaggio più importante di un coltivatore elettrico per dare è la sua dimensione. Sebbene queste macchine agricole siano anche divise in gruppi di pesi, che verranno chiariti di seguito, hanno un peso e dimensioni relativamente piccoli. Ciò è positivo per tutti gli utenti e le donne e gli anziani apprezzeranno particolarmente questa qualità.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

È molto più conveniente fare qualsiasi lavoro, facendo il minimo sforzo e non sentirsi molto stanco. Con un peso ridotto, il coltivatore elettrico è più maneggevole. Può facilmente infilarsi senza danneggiare le piante o gli arbusti in cui una macchina pesante e potente sarà completamente inutile. A causa delle dimensioni di questo tipo di tecnologia è molto compatto in uso.

Fai attenzione! Molti modelli hanno una maniglia ergonomica e un motore facilmente rimovibile, quindi possono essere facilmente trasportati.

Accade spesso che non sia sempre necessario fidarsi dell’affidabilità di conservare oggetti di valore presso la dacia. Pertanto, con questo tipo di problemi tecnologici e di esperienze non necessarie non si presenteranno. L’elettro-coltivatore facilmente trasportato sarà in un luogo sicuro e, se necessario, può essere facilmente trasportato nel punto desiderato.

Buone prestazioni è anche uno dei vantaggi importanti di un coltivatore elettrico per le aiuole. Chiunque abbia acquistato una macchina del genere sarà lieto di constatare che i risultati del suo lavoro sono molto buoni. Anche un giardiniere molto scrupoloso può essere soddisfatto.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Poiché l’uso di elettro-coltivatore non brucia la benzina, non c’è scarico di gas nocivi. Questo è molto importante sia per l’ambiente sia per coloro che utilizzano tali attrezzature in serre. E in questa stanza chiusa, l’accumulo di sostanze nocive nell’aria è estremamente dannoso per le piante.

Tra i vantaggi degni di nota la facilità di manutenzione. Questo tipo di coltivatore richiede solo la minima cura necessaria per la pulizia delle frese, la lubrificazione delle parti e la sostituzione tempestiva dell’olio. Inoltre, non è necessario il monitoraggio continuo del carburante. Poiché l’elettro-coltivatore è alimentato dalla rete, funzionerà costantemente. Non ci saranno problemi con l’arresto improvviso dell’attrezzatura a causa della mancanza di carburante.

Gli esperti hanno calcolato che il costo dell’utilizzo di un elettro-coltivatore è inferiore rispetto all’utilizzo di apparecchiature a benzina e questo rappresenta un vantaggio significativo in termini di efficienza. Gli elettrocultivatori sono facili da gestire, poiché non dispongono di leve e accessori aggiuntivi. Per iniziare, è sufficiente premere il pulsante di avvio.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Lo svantaggio più ovvio degli elettro-coltivatori è la loro dipendenza dalla rete. È la lunghezza del cavo che determinerà l’area che è possibile elaborare. L’uso di estensori aggiuntivi aumenterà il raggio dell’area trattata, ma non sarà molto comodo lavorare con un gran numero di fili sotto i piedi. E assolutamente questo tipo di equipaggiamento non è adatto per terreni che non sono dotati di elettricità.

Un altro svantaggio è la bassa potenza. Questo parametro può anche essere attribuito alle carenze, ma semplicemente alle specifiche del dispositivo. Per la gamma di lavori per cui è stata progettata, non è necessaria alcuna potenza elevata.

Le caratteristiche più comuni degli elettro-coltivatori sono le differenze di peso e il consumo di energia. Questa tecnica, indipendentemente dal tipo di unità (elettrica o benzina) è divisa per peso in tre gruppi:

  1. Ultra-leggero. I rappresentanti di questa categoria pesano da 10 a 15 kg, la larghezza della coltivazione e la profondità della coltivazione – 30 e 10 cm, rispettivamente.
  2. Polmoni. Hanno un peso di 35-40 kg, larghezza di coltivazione – 40-50 cm, profondità – 10-15 cm.
  3. Media. Peso 65-70 kg, aree trattate di 80-90 cm di larghezza e 20 cm di profondità.
  4. Pesante. Pesano più di 100 kg e sono considerati attrezzature agricole professionali in grado di gestire grandi aree.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Gli elettrocultivatori possono essere attribuiti a unità ultraleggere e leggere. I restanti due gruppi sono più potenti modelli di benzina e batteria. Tra gli elettro-coltivatori del terreno, che sono comunque i rappresentanti più leggeri, i mini-elettro-coltivatori sono particolarmente apprezzati per il giardinaggio. Sono così compatti da poter essere inseriti anche in uno zaino. Sarà indispensabile per il trattamento di letti densamente piantati, terreni sotto i cespugli, in serre e serre.

Tutti gli elettrocultori hanno le seguenti caratteristiche tecniche:

  • peso;
  • alimentazione;
  • il numero di frese;
  • profondità di elaborazione;
  • larghezza di elaborazione

Il parametro principale, tra i precedenti, è il potere. Questa è la caratteristica che definisce qualsiasi modello di elettro-coltivatore. Tutti gli altri indicatori dipendono dal suo valore. Pertanto, con elettro-coltivatori più potenti, la profondità di trattamento è maggiore rispetto alle macchine più piccole. A seconda di ciò che deve essere fatto sulla trama del giardino (rosicchiare profondamente il terreno o sbarazzarsi delle infestanti), viene determinata la profondità del trattamento. La regolazione di questo parametro è presente in ogni elettrocultivatore.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Anche la larghezza dell’area coltivata è una caratteristica importante. Alcuni modelli sono dotati di un set aggiuntivo di frese per poter modificare la larghezza del terreno coltivato. Pertanto, il consumatore può espandere le capacità del dispositivo.

Gli elettrocultivatori nella loro configurazione hanno un numero diverso di frese. Possono essere come set aggiuntivi o essere parte integrante. Alla larghezza specificata possono cadere 2-4 taglienti. A volte elettrocultivatori con una piccola larghezza di lavorazione, ma con il numero massimo di frese, si trovano in una posizione molto vantaggiosa. Una tale decisione ponderata dei produttori fornisce un coltivatore con una larghezza ridotta della presa, ma con quattro invece di due taglienti, coltelli, uno sviluppo molto produttivo.

Fai attenzione! Alcuni modelli sono dotati di un set aggiuntivo di taglierine – questo amplierà notevolmente la gamma di attività eseguite.

Una delle importanti caratteristiche tecniche è la capacità di regolare la velocità di rotazione delle frese. La scelta della velocità influirà sulla qualità della lavorazione. Applicando una maggiore velocità, la potenza del coltivatore aiuterà il giardiniere a gestire aree più complesse. E anche in una posizione vantaggiosa ci sarà sempre un coltivatore elettrico con un rovescio – la possibilità di invertire.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Acquistando un coltivatore elettrico, il consumatore ha già fissato in modo specifico gli obiettivi: a cosa serve, chi lo gestirà, quanto si può contare al momento dell’acquisto. In base alle risposte a queste domande, puoi scegliere l’opzione migliore. Molto spesso, questo tipo di auto è necessario per le donne. Cercano di portare la bellezza vicino ai loro cottage estivi e vogliono essere indipendenti dagli uomini in questo. Per facilitare il loro lavoro fisico in piccoli letti e in serre, elettro-coltivatore femminile adatto.

Buon consiglio! Scegliendo un coltivatore elettrico per dare alla donna, fai attenzione ai modelli leggeri che pesano 7-8 kg.

È comodo perché non hai bisogno di riempire il carburante, ma puoi semplicemente inserire la spina nella presa. È leggero e maneggevole. Non sarà assolutamente problematico portarlo fuori dal garage, portare il bagagliaio della macchina. Una comoda ruota aiuterà sempre a spostarlo all’interno del sito. A causa delle sue piccole dimensioni, ogni donna farà fronte alla sua gestione. Premendo solo il pulsante di avvio, puoi ottenere il risultato atteso senza attirare gli uomini. Pertanto, i mini-coltivatori elettrici sono così popolari per dare, i loro prezzi sono molto adatti per gli acquirenti di questa categoria.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Il mercato moderno delle macchine agricole è rappresentato da marchi di produttori sia importati che nazionali. Le fabbriche russe producono un gran numero di modelli in grado di competere liberamente con cinese, tedesco e giapponese.

Uno dei rappresentanti degli elettro-coltivatori russi è il marchio "Tarpan". È un elettro-coltivatore pesante, con grande potenza e capace di produrre una vasta gamma di lavori su qualsiasi terreno. Può funzionare con qualsiasi attrezzatura aggiuntiva, ad esempio con un aratro, una collina, una lucidatrice, una costola, ecc.

Fai attenzione! Molti esperti ritengono che questa tecnica sia un grande tandem di motori importati e ferro domestico, che mostrerà il massimo risultato.

La maniglia non può essere semplicemente regolata in altezza, come in molti modelli, ma anche sui lati. Ciò rende più facile organizzare il tuo lavoro. I consumatori spesso sottolineano che è molto facile rimuovere il motore dal telaio. Tale operazione può essere eseguita anche da una persona non molto esperta nella tecnica. Il motore facilmente rimovibile aiuterà a trasportare liberamente le attrezzature in qualsiasi luogo desiderato.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

È anche necessario menzionare alcuni inconvenienti. Ad esempio, la mancanza di inversione a volte rende impossibile l’uso dell’elettrocoltivatore Tarpan su territori già densamente coltivati. Le frese sono fatte ad angolo retto, e in aree molto ricoperte è spesso necessario fermare l’unità e pulirla. Inoltre, non è desiderabile che rimanga a lungo con un angolo di oltre 15 gradi. Potrebbe fuoriuscire e cambiarlo non è molto facile.

Gli elettrocultivatori di questo marchio si distinguono per lo sviluppo di alta qualità del terreno vergine, per il diserbo di piante, per la realizzazione di letti con solchi regolari. Pesano in media 35 kg, allentano il terreno fino a una profondità di 18 cm e catturano una larghezza di circa 30 cm. Il consumo energetico è di 1,1 kW. Questo meccanismo macina molto bene le radici delle erbe infestanti, che migliora l’aspetto di qualsiasi area e questo fertilizza il terreno.

Il controllo dei coltivatori elettrici per l’orto di questo marchio non richiede abilità speciali. Hai solo bisogno di seguire alcuni passaggi specifici a seconda del compito. L’installazione dei coltelli avviene rigorosamente secondo le istruzioni ed è determinata dal tipo di operazione. A seconda che si tratti di pacciamatura, stridore o allentamento profondo, le lame del cutter si trovano all’albero di potenza o ad alta velocità.

Coltivatore elettrico per giardinaggio: una tecnica indispensabile per giardiniere

Loplosh ha un controllo di profondità. Dopo l’equipaggio, il coltivatore elettrico viene posizionato all’inizio del solco da trattare, il cavo elettrico viene controllato, i coltelli vengono accesi e delicatamente abbassati nel terreno. Il vantaggio principale di questa unità, molti acquirenti considerano la possibilità di invertire. Tale procedura di elaborazione ricorda il lavoro di una pala, rende possibile non calpestare le aree già trattate. È molto comodo usare la retromarcia su aree densamente piantate. Può essere considerato un elettro-coltivatore per terreni pesanti.

Quando si reinstallano le frese, è necessario sollevare le maniglie dell’unità nella posizione superiore estrema, appoggiarla su una superficie orizzontale e solo dopo eseguire tutte le operazioni successive.

Like this post? Please share to your friends:
//azoaltou.com/afu.php?zoneid=2466924