Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Da questo articolo, è possibile scoprire qual è il multimetro elettrico: un tester con cui misurare la tensione e la resistenza di corrente, diretta e alternata. Considerare quali dispositivi hanno funzioni aggiuntive, come la misurazione del guadagno del transistor, i diodi di test, la continuità del circuito elettrico, la misurazione della frequenza del segnale elettrico, la temperatura, i parametri dei condensatori, le bobine di induttanza.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Multimetro elettrico: tester per la misurazione delle caratteristiche elettriche

Per misurare i parametri elettrici, i multimetri universali (tester), la pinza amperometrica DT 266, che è un modello compatto portatile del dispositivo, viene spesso utilizzata. Tutti i multimetri hanno un design simile ad eccezione di alcune caratteristiche distintive. Un tester tipico consiste di:

  • Display LCD;

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

  • modalità di misurazione dell’interruttore rotante;
  • tre connettori per il collegamento delle sonde;
  • prese per il collegamento del transistor;
  • pulsanti on / off

Nel caso di un multimetro digitale (tester) c’è una scala di designazioni dei valori misurati e dei loro valori massimi. Ruotando l’interruttore, puoi sceglierne uno:

  • DCV – misurazione della tensione CC;
  • ACV – misura della tensione alternata;
  • ? – misurazione della resistenza;
  • DCA – misura DC;
  • HFE – misura dei parametri del transistor;
  • segno diodo – controllare o comporre i diodi

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Il dispositivo è dotato di diverse prese per il collegamento di sonde rosse e nere. Le sonde sono incluse nel kit, ma spesso sono elementi di bassa qualità. Se falliscono, puoi fare le sonde per un multimetro con le tue mani, ad esempio da custodie per penne e punte per freccette. Per misurare i valori è necessario collegarli correttamente, altrimenti è possibile disabilitare il multimetro. La sonda nera deve essere collegata alla presa COM e quella rossa deve essere collegata al connettore 10A per misurare la corrente sopra 200 mA e alla VA?

Prima di misurare i valori elettrici, controllare il dispositivo. È necessario in parallelo con un altro tester o voltmetro per collegarsi alla presa e verificare le letture. Per verificare l’accuratezza della misurazione della resistenza, si dovrebbe prendere il dispositivo contrassegnato con e confrontarlo con la lettura del tester. Per verificare la precisione della misurazione della corrente, vale la pena di effettuare misurazioni alternative dello stesso carico con questo dispositivo e l’amperometro.

Nell’esempio del multimetro DT 832, il cui manuale di istruzioni contiene una descrizione dettagliata di tutte le manipolazioni con il dispositivo, consideriamo le principali modalità operative del dispositivo.

La scala di resistenza può essere utilizzata per scopi come perforare un trasformatore con un multimetro, determinare la resistenza di un resistore, identificare elementi difettosi, mostrare bassa tensione, resistenza inversa dei diodi, resistenza di un elemento riscaldante.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Per misurare la resistenza, è necessario impostare il selettore sul settore appropriato? Se il valore approssimativo è sconosciuto, l’interruttore è impostato sul valore più basso, che corrisponde a 200 ohm. Se il display mostra "1", significa che la resistenza è maggiore, quindi è necessario passare al livello successivo. Effettuare le misurazioni fino a ottenere le informazioni corrette.

Fai attenzione! Va ricordato che prima di misurare la resistenza, è necessario assicurarsi che non ci sia alimentazione sulla rete. Altrimenti, il dispositivo produrrà valori falsi.

Per misurare una tensione alternata, è necessario indirizzare l’interruttore al settore V ~ o ACV, che consiste in due posizioni di 200 V e 750 V. Le misurazioni partono da un valore maggiore. Se il risultato era piccolo, allora per una misurazione più accurata vale la pena spostarsi in una posizione bassa. La sonda nera è collegata al connettore COM e la sonda rossa è in VA ?. Quando si misura questo indicatore, la conformità con la polarità è opzionale.

Per misurare la tensione CC, l’interruttore multimetro è impostato sul settore V o DCV, in cui la scala è divisa in 5 intervalli. La misurazione dovrebbe iniziare con il valore più alto di 1000 V e abbassarlo gradualmente fino a ottenere il risultato corretto. Se non si segue questa regola, il dispositivo potrebbe non funzionare.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

La misurazione della corrente continua deve essere eseguita con estrema cautela e precisione. Per fare ciò, impostare l’interruttore sul settore DCA desiderato. Ora è necessario collegare correttamente le sonde. Il nero è ancora inserito nel connettore COM e il rosso deve essere installato in VA?, Quando il valore corrente stimato non supera 200 mA. Se la corrente è superiore a questo indicatore, la sonda è impostata su 10A. Se confondi la situazione, puoi masterizzare un multimetro.

Iniziare a misurare la forza corrente con un multimetro dovrebbe essere dal valore massimo della soglia di misurazione, abbassandolo gradualmente fino a ottenere il valore richiesto.

È importante! Per misurare la corrente, il multimetro deve essere collegato al circuito in serie, e per resistenza e tensione – in parallelo.

La misurazione della temperatura da parte di un multimetro viene eseguita utilizzando una termocoppia, che è collegata al dispositivo anziché alle sonde.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Quando si lavora con apparecchiature elettriche, a volte è necessario determinare l’induttanza. Trovare un tester con questa funzione è abbastanza difficile. Per questo è necessario utilizzare un prefisso speciale. Come tale elemento per misurare l’induttanza con un multimetro, un tester digitale sarà adatto, avendo una soglia di precisione di misurazione della tensione di 200 mV.

Quando è necessario determinare l’operabilità dell’apparecchiatura o la salute del cablaggio, la prima cosa da fare è suonare il cavo e il filo con un tester. Rileverà immediatamente una possibile rottura del circuito, la sua resistenza e la presenza di un cortocircuito.

Buon consiglio! Non è necessario utilizzare un modello con questa funzione per la composizione dei fili. Per questo, è adatto un multimetro economico con capacità minime.

Per prima cosa è necessario impostare l’interruttore sull’icona diodo. La sonda rossa deve essere installata nel connettore ?, Nero – COM. Inoltre, per controllare il dispositivo, è necessario collegare tra loro le estremità dei cavi di prova. Deve suonare un segnale distintivo. Ora puoi iniziare a suonare i fili. Per fare ciò, le sonde devono toccare le sezioni nude del cavo o del filo. L’integrità del filo indica un segnale acustico. Allo stesso tempo il valore della resistenza o "0" sarà visualizzato sullo schermo. Se non viene emesso alcun segnale audio e viene visualizzato il valore "1", il cavo da testare è guasto.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Successivamente, consideriamo come suonare un cavo multifrequenza. Per fare ciò, ciascuna estremità dovrebbe essere pulita e divisa in fili. Ora è necessario verificare un cortocircuito in ciascun core. Qui il segnale sonoro simboleggia la presenza di un cortocircuito tra i conduttori. Questo è particolarmente importante quando si lavora con alte tensioni.

Ora è necessario verificare l’integrità di tutti vissuti. I conduttori di un’estremità del cavo sono attorcigliati e all’altra estremità ciascuno viene controllato dallo strumento. Se il segnale sonoro è assente almeno una volta, l’integrità del conduttore è interrotta.

La causa più comune di danni alle apparecchiature elettroniche è il guasto dei condensatori, che fanno parte della scheda. Per identificare un collegamento debole, è necessario suonare ciascuno di essi con un multimetro.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Prima di verificare la capacità del condensatore con un multimetro, è necessario scaricarlo completamente, altrimenti si può rovinare il dispositivo di misurazione. Per scaricare un dispositivo a bassa tensione, è necessario cortocircuitare i terminali e, per un condensatore ad alta tensione con una grande capacità, utilizzare un resistore da 5-10 kΩ, che è collegato al dispositivo.

Un condensatore utile ha una capacità di almeno 0,25 microfarad. Prima di verificare la capacità di un condensatore con un multimetro, impostare il dispositivo sulla modalità di misurazione appropriata fino al limite richiesto. Se il tester è dotato di prese di montaggio speciali, inserire un condensatore in esse.

Come controllare un condensatore con un multimetro senza dissociarlo dalla scheda? Per fare ciò, collegarli al dispositivo di misurazione e toccare i conduttori del condensatore. Qui è necessario osservare rigorosamente la polarità. In caso contrario, il dispositivo avrà immediatamente esito negativo. Sullo schermo del multimetro viene visualizzato il valore della capacità, che dovrebbe essere vicino al valore nominale. In caso contrario, il condensatore è difettoso.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

È importante! Va ricordato che i produttori di condensatori segnano sempre il contatto negativo sul dispositivo.

Come suonare un condensatore con un multimetro se non c’è alcuna funzione per misurare la sua capacità? Per fare ciò, è necessario trasferire il dispositivo nella modalità di misurazione della resistenza e toccare le sonde alla polarità corrispondente dei cavi. Il tester visualizza il valore che aumenterà. Ciò è dovuto al fatto che il multimetro, a contatto con il condensatore, lo carica. Dopo qualche tempo, lo schermo visualizza "1", che indica che il dispositivo è in buone condizioni.

Se all’inizio del test la figura "1" è apparsa sullo schermo, significa che c’è stata un’interruzione nel condensatore ed è già difettosa. Se appare "0", si è verificato un cortocircuito all’interno del dispositivo.

Un video più dettagliato delle misurazioni può essere visualizzato sul video – come controllare un condensatore con un multimetro.

Multimetro: che è meglio scegliere un dispositivo da utilizzare a casa

Caratteristiche del dispositivo. Varietà di tester Come usare il dispositivo. Valutazione dei modelli più popolari.

Un resistore è un elemento elettronico con un valore variabile o specifico di resistenza elettrica. Prima di chiamare il resistore con un multimetro, è necessario ispezionarlo visivamente per verificare la presenza di schegge e crepe sul case del dispositivo. Se non ci sono danni visibili, quindi procedere a controllare l’articolo. Per fare ciò, è necessario utilizzare il concetto, sulla base del quale vengono effettuate misurazioni nei punti di prova, dove sono indicati i valori richiesti delle quantità.

Il modo più comune per testare un multimetro con un resistore è misurare la resistenza, che dovrebbe essere vicina al valore nominale. Per questo, l’interruttore del tester è impostato sulla posizione appropriata. La sonda rossa è collegata al connettore V? MA e quella nera è COM.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Prima di chiamare il resistore, è necessario identificare le buone condizioni dei suoi fili. Sono chiusi tra di loro. Il dispositivo dovrebbe visualizzare "0". Ora puoi andare a misurare la resistenza del resistore. Se il display mostra "1", il resistore è difettoso. Se viene visualizzato un altro valore, questo viene confrontato con il valore nominale, tenendo conto della tolleranza. Il resistore è buono se i valori corrispondono.

Come verificare con un multimetro un resistore senza dissociarlo dalla scheda? Per fare ciò, è possibile utilizzare la modalità ping. Se l’articolo è in buone condizioni, verrà emesso un segnale caratteristico.

Con l’aiuto di un tester, è possibile diagnosticare molti elementi di apparecchi elettrici e quindi identificare un guasto.

Prima di chiamare l’elemento riscaldante con un multimetro, dovresti scoprire la sua resistenza, che sarà confrontata con la lettura del tester. Per fare ciò, devi usare la formula R = U2 / P, dove U è la tensione applicata, P è la potenza che è indicata sulla cassa dello strumento.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Per misurare, impostare l’interruttore sull’intervallo richiesto per misurare la resistenza. Le sonde del multimetro si attaccano all’alloggiamento dell’elettrodomestico e ai contatti di uscita del riscaldatore a turno. Se il display mostra un valore vicino a quello ottenuto dalla formula, il riscaldatore è operativo. Il valore "0" indica un cortocircuito all’interno dell’elica e un valore infinito o "1" indica che l’elica è rotta.

Spesso sorge la domanda: come suonare il motore elettrico di un elettrodomestico con un multimetro? Poiché ci sono diversi tipi di motori, l’unità sarà testata in modo diverso.

Prima di controllare il motore con un multimetro, è necessario fare un esame esterno di esso, per toccare le superfici metalliche con le mani.

Prima di controllarlo è necessario scollegare completamente il dispositivo. Impostare il tester in modalità ohmmetro, passando al campo di misurazione massimo. Come lavorare come multimetro, il video nell’articolo mostra chiaramente la sequenza di misure per verificare le prestazioni del motore.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Oggi molti apparecchi di illuminazione sono dotati di fonti di luce progressive, come i LED, che possono guastarsi in modo intermittente. È allora che sorge un compito importante, come controllare il LED con un multimetro. Per fare questo, è necessario utilizzare un tester con una modalità di tono di selezione, in cui viene controllata la prestazione dei diodi. Qui è necessario osservare chiaramente la polarità del LED.

La sonda rossa del dispositivo è collegata all’anodo e quella nera al catodo. Se tutto è fatto correttamente, il LED di lavoro dovrebbe accendersi. Tuttavia, si tenga presente che quando si lavora in modalità di selezione, il multimetro ha un indicatore di bassa corrente, quindi il diodo potrebbe non rispondere. Qui è necessario ridurre l’illuminazione per vedere chiaramente il bagliore del diodo. Inoltre, il valore visualizzato sul display del tester, che differisce da 1, indica che l’articolo è in buone condizioni.

Buon consiglio! Qui puoi controllare simultaneamente la potenza del LED con un multimetro calcolando questo parametro in base ai risultati ottenuti.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Utilizzando un tester, è possibile identificare due difetti nel funzionamento di un semplice convertitore di tensione e corrente. Prima di controllare un trasformatore con un multimetro, è necessario conoscere i risultati di tutti i suoi avvolgimenti. Quindi, utilizzando un dispositivo di misurazione, risuonare ciascun avvolgimento del dispositivo in modalità ohmmetro. Se 1 è visualizzato sullo schermo del tester, indica una rottura dell’avvolgimento.

Per rilevare un cortocircuito, una sonda sonda deve toccare il perno di avvolgimento e l’altra si collega alternativamente ai cavi degli altri avvolgimenti e dell’alloggiamento. Il corto circuito non dovrebbe essere qui.

Le batterie ricaricabili vengono utilizzate per accumulare e fornire ai consumatori energia elettrica durante il funzionamento off-line. Utilizzando un multimetro, è possibile controllare la tensione operativa, la corrente operativa, la resistenza interna, la corrente emf e la corrente di dispersione della batteria. La domanda più comune è come controllare la carica della batteria con un multimetro.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Per fare ciò, è necessario assicurarsi che la batteria sia completamente carica. Inoltre, con l’aiuto di un potente consumatore, il carico sulla batteria viene creato collegando in serie la batteria, il tester e il consumatore. La corrente è misurata. Periodicamente è necessario effettuare misurazioni della tensione della batteria. Non appena questo valore inizia a diminuire, viene registrato il tempo di avvio della scarica della batteria. Ora il tempo totale trascorso dall’inizio del test viene moltiplicato per la corrente di carico. Il valore risultante corrisponde alla capacità della batteria.

Il risultato ottenuto dopo aver controllato la batteria con un multimetro deve essere confrontato con i dati del passaporto. Se il valore è inferiore al valore nominale, il dispositivo non è adatto per ulteriori interventi.

Quando si utilizzano molti elettrodomestici, alcuni utenti sono interessati a verificare la capacità di una batteria 18650 con un multimetro, in primo luogo è necessario conoscere la capacità nominale dell’elemento, il cui valore è solitamente scritto sul case.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Considerando la domanda su come misurare la capacità della batteria con un multimetro, è necessario comprendere la tecnologia di processo. Il dispositivo di misurazione viene trasferito nella modalità di misurazione della corrente continua nell’intervallo di 10 mA. Inoltre, la sonda rossa viene fornita al terminale positivo della batteria e quella nera al terminale negativo. Lo schermo dovrebbe mostrare un valore vicino al valore nominale. Quindi l’articolo è adatto per ulteriori lavori.

Dopo aver controllato la capacità della batteria con un multimetro, utilizzando il valore ottenuto sul dispositivo possiamo parlare dell’ulteriore destino dell’elemento. Se il risultato è leggermente inferiore al valore nominale, la batteria può essere utilizzata per apparecchiature più potenti, ad esempio per un orologio, una torcia. Se il valore è vicino a 1 A, l’elemento è utile per garantire l’operabilità del telecomando.

Se c’è una domanda su come controllare la capacità della batteria del telefono con un multimetro, ricorda che il tester mostrerà solo un valore approssimativo. Per una diagnosi più accurata, è necessario utilizzare un programma per computer o un caricatore speciale.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Molti proprietari di automobili si chiedono spesso: come controllare la batteria di un’auto con un multimetro quando il motore è in funzione? Per questo, il tester passa alla modalità di misurazione della tensione. Osservando la polarità, lo strumento di misura è collegato alla batteria. Se il display mostra un valore di 13,5-14 V, ciò indica il normale stato di funzionamento dell’alimentatore. Se il valore è superiore a 14,2 V, questo è un segno di bassa carica.

Passiamo ora alla domanda su come verificare la carica su un motore non funzionante con un multimetro. Il principio di misurazione rimane lo stesso di quando il motore è in funzione. Il normale funzionamento della batteria deve corrispondere al valore ottenuto, che è compreso tra 12,5 e 13 V. Se il valore è inferiore a 12 V, significa che l’unità è completamente scarica.

Una delle parti importanti di qualsiasi auto è DFID. Di seguito viene descritto come controllare un flussometro con un multimetro. Per fare ciò, è necessario comprendere il design del sensore e seguire chiaramente le istruzioni.

Per verificare le prestazioni del sensore di flusso d’aria di massa, non è necessario utilizzare i servizi di un centro di assistenza per automobili. Risparmiando tempo e denaro, puoi controllare il multimetro DMRV. Innanzitutto è necessario conoscere il pinout del gruppo di contatti. Rimuovere il sensore dal sito di installazione non è necessario.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Il tester è impostato per misurare CC a 2 V. Controllare il multimetro DMRV del sensore, eseguito in una sequenza chiara. La sonda rossa tocca il filo giallo, che è responsabile per fornire il segnale in arrivo dal computer. La sonda nera si collega al filo verde responsabile della messa a terra. Girando la chiave di accensione, non avviare la macchina, è necessario guardare le letture dello strumento.

Il test DMRV VAZ-2114 con un multimetro è andato a buon fine se il display del dispositivo mostra un valore non superiore a 1,02 V. Il sensore non funziona se il tester visualizza una lettura superiore a 1,05 V.

Fai attenzione! Per controllare il multimetro DMRV sul VAZ 2110, come funziona, è necessario eseguire tutti i passaggi sopra.

Prima di controllare il sensore dell’albero a camme con un multimetro, è necessario disattivare l’accensione. Quindi, scollegare tutti i fili dal dispositivo. Metti il ​​tester nella modalità di misurazione della tensione. Collegare la massa del tester alla massa del motore. Il risultato della misurazione deve corrispondere alla caratteristica di tensione dei terminali della batteria. Se le letture differiscono, il circuito di alimentazione del dispositivo è guasto. Dopodiché, allo stesso modo, misurare la tensione sulla massa del sensore. Deve essere 0.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Ora collega un filo del multimetro all’uscita potente del sensore e collega l’altro all’ingresso del sistema di controllo. Scorrere il motorino di avviamento. Se lo schermo visualizza 0,4-5 V, il sensore funziona.

Come verificare con un sensore di battito del multimetro? Il dispositivo è impostato sulla posizione di misurazione della tensione a 200 MV. Le sonde si uniscono ai contatti. Ora dovresti battere un oggetto solido sul dispositivo. Se il dispositivo, a seconda dell’impatto, la lettura della tensione aumenta a 40 MB, il sensore è difettoso.

Quindi, considerare come suonare una bobina di accensione multimetro. Per prima cosa è necessario assicurarsi che l’avvolgimento primario sia in buone condizioni. Per fare ciò, impostare il dispositivo sulla modalità di misurazione della resistenza e collegare le sonde ai contatti "+" e "-". Se lo schermo visualizza un valore nell’intervallo 0,4-2 Ohm, la bobina è in buone condizioni. La cifra 0 indica un cortocircuito. Se viene visualizzato infinito, si è verificato un circuito aperto.

La seconda fase della decisione di una domanda su come controllare la bobina di accensione con un multimetro sta suonando l’avvolgimento secondario del dispositivo. Per questo è necessario collegare i puntali del multimetro all’uscita dal filo dell’alta tensione e al contatto "+". Se la bobina è dotata di un nucleo di tipo a piastra, la resistenza sarà 6-8 kΩ, un altro tipo – 15 kΩ.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

È possibile visualizzare un corso di misurazione più dettagliato nel video "Come controllare la bobina di accensione con un multimetro".

L’efficienza del sistema di accensione della vettura è fornita da due dispositivi che funzionano in coppia: un generatore e una batteria ricaricabile. La violazione delle normali condizioni di lavoro di una di esse porterà ad una diminuzione dell’efficienza dell’intera unità.

Prima di controllare il generatore con un multimetro, è necessario eseguire un’ispezione esterna. Quindi dovresti iniziare a testare il relè-regolatore, che mantiene la tensione costante della macchina. Per questo, il tester è impostato sulla modalità a tensione costante nell’intervallo di 50 V. Utilizzando le sonde della polarità corrispondente, viene misurata la tensione ai terminali di ingresso del generatore. Dovrebbe essere entro 14-14,2 V.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Se il guasto non viene rilevato, si dovrebbe andare alla domanda su come controllare il ponte a diodi con un multimetro. Per fare ciò, è necessario smontare il case del generatore e controllarlo.

Se il ponte a diodi è in buone condizioni, controllare il rotore del generatore. Per fare ciò, è necessario mettere il tester nella modalità di misurazione della resistenza e controllarlo sugli anelli del collettore dell’avvolgimento di campo. Il valore non dovrebbe essere troppo grande.

Buon consiglio! Se durante la misurazione viene rilevato un cortocircuito o un circuito aperto, è necessario rivolgersi a uno specialista.

L’ultimo passo è quello di effettuare la composizione con un multimetro statore per l’assenza di un cortocircuito degli avvolgimenti. La resistenza sullo strumento dovrebbe essere vicina a 1.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Nell’elettronica, i ponti diodi sono spesso usati nello stesso pacchetto. Puoi scoprire le loro prestazioni o rilevare i danni usando un tester convenzionale.

Prima di suonare il ponte diodi, il multimetro viene impostato sulla modalità di test del diodo o sulla selezione. La verifica viene eseguita direttamente. La sonda rossa si collega al terminale negativo e la sonda nera all’uscita etichettata AC. In questo modo viene misurata la tensione di soglia, che per i diodi al silicio è 400-1000 mV.

Buon consiglio! Per essere sicuro al 100% che il ponte a diodi sia in buone condizioni, il test si verifica nella connessione inversa. La sonda nera si collega al terminale negativo e quella rossa si collega al terminale positivo. Il valore "1" deve essere visualizzato sullo schermo del multimetro. Questo suggerisce che c’è un’alta resistenza nella giunzione P-N, ed i diodi non lasciano passare la corrente.

In questo modo vengono controllati tutti i diodi del ponte. Se durante la selezione dei diodi viene visualizzata una resistenza zero sul display del multimetro o il segnale acustico del dispositivo, questo indica un elemento rotto all’interno del ponte diodi. Quando si effettua il check-in, sullo schermo viene visualizzato anche "1". Tuttavia, se un’unità viene visualizzata sul display del dispositivo quando è accesa e tornata, ciò indica una rottura quando il diodo non conduce corrente.

Multimetro elettrico: tester per varie misure elettriche

Prima di utilizzare il dispositivo di misurazione, è necessario studiare in dettaglio l’istruzione "Come usare un multimetro", dove tutte le possibili manipolazioni con il tester sono descritte in dettaglio. Seguendo rigorosamente le raccomandazioni, è possibile prendere tutte le misure necessarie che non disabilitano il dispositivo e lo rendono sicuro.

Like this post? Please share to your friends:
//graizoah.com/afu.php?zoneid=2466924