Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Quale massetto è migliore per solai in cemento e pavimenti in legno? Nel processo di costruzione e riparazione molto spesso c’è la necessità di sostituire i vecchi pavimenti scricchiolanti in legno con quelli nuovi affidabili e durevoli. Per fare questo senza un dispositivo massetto non è così facile. Esistono diversi tipi di dispositivi per questo pavimento piano di livellamento.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Quali sono i tipi di massetti

Molti hanno sentito parlare di un concetto come un massetto, ma non tutti conoscono il suo scopo. Nella letteratura di costruzione, è definito come uno strato livellato di cemento e sabbia, posato sul pavimento, sul quale viene posata la finitura. Oggi, non solo cemento e sabbia vengono utilizzati per la rasatura. Ci sono altri materiali più moderni. Quale massetto è meglio – ognuno può capire da solo solo studiando le caratteristiche di tutti i suoi tipi.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Oltre a livellare la superficie per la posa del rivestimento finale, il massetto ha diverse altre funzioni:

  • maggiore durezza superficiale;
  • creazione di idro e isolamento termico;
  • organizzazione della pendenza necessaria per il drenaggio dell’acqua, se richiesto dallo scopo della stanza;
  • mascheramento di ingegneria e reti elettriche e comunicazioni.

Di conseguenza, qualsiasi tipo di esso deve avere tutte le qualità necessarie per eseguire le funzioni di cui sopra. Quale massetto è meglio scegliere? I costruttori distinguono 4 tipi di massetti: bagnato, semisecco, secco e autolivellante. La scelta determina il tipo e lo scopo della stanza stessa, in cui è pianificato di realizzare un massetto.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Questo tipo di massetto deve il suo nome al fatto che c’è una grande quantità d’acqua nella soluzione. Tra i componenti della soluzione sono presenti: marchi di cemento da M200 e oltre, sabbia setacciata a grana fine, acqua. Quindi la superficie del massetto viene lavorata con soluzioni speciali che danno forza al monolite.

Massetto del pavimento: come fare i vari metodi disponibili.  Metodi, tipi e dispositivi tecnologici per massetto. Tipi di massetti a pavimento umidi, asciutti e semi-asciutti. Proprietà di diversi tipi di massetti.

Considerare più in dettaglio la composizione della miscela per eseguire massetto bagnato per il pavimento. Quale è meglio scegliere la proporzione, vedi sotto. Garantito un buon massetto, se si prende il marchio di cemento Portland M300 o M400, mescolato con sabbia e diluire con acqua nel rapporto di 1 a 3.

Un massetto migliore si ottiene aggiungendo plastificanti che legano particelle di cemento e sabbia in un monolite solido. Lo spessore dello strato durante la fusione deve essere di almeno 2 cm, altrimenti la superficie si incrinerebbe.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Questa è una versione classica del dispositivo per pavimenti fai-da-te sui beacon. I video di esattamente questa tecnologia prevalgono nella rete. È adatto per qualsiasi rivestimento di finitura e per la creazione di un sistema "pavimento caldo". Gli svantaggi includono: la complessità di installazione, la presenza di lavoro bagnato con una grande quantità di acqua, lunga (fino a 3 settimane) l’essiccamento della superficie, la necessità di una bagnatura costante al fine di evitare fessurazioni.

Buon consiglio! Quando si costruisce un riscaldamento a pavimento elettrico sotto una fascetta di cemento per il fissaggio di elementi riscaldanti all’apparecchio, è possibile utilizzare morsetti di fissaggio in plastica. Sono facili da tagliare e nascondere sotto una base di cemento.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Dal nome è chiaro che nella tecnologia semi-secca, l’uso dell’acqua è molto ridotto o molto limitato. Nella soluzione c’è molta sabbia, che permette al calcestruzzo di indurirsi molto rapidamente, ma, sfortunatamente, a scapito della forza. Molto spesso, il massetto semisecco viene utilizzato negli appartamenti.

Decidere quale massetto è meglio, è inoltre necessario conoscere il metodo del massetto completamente asciutto. In questo caso, l’acqua non viene utilizzata affatto. Le sovrapposizioni sono coperte con miscele secche, che vengono livellate e rivestite con materiali in fogli come compensato o fibra di gesso. Questo massetto ha una massa ridotta che gli consente di essere utilizzato con successo in una casa privata su pavimenti in legno.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Buon consiglio! Il dispositivo di un accoppiatore bagnato è più giustificato nei locali non residenziali: garage, edifici industriali, padiglioni commerciali. È più resistente e in grado di sopportare carichi pesanti. I metodi di massetto a secco vengono utilizzati in appartamenti e case private.

Questo è un nuovo modo moderno per creare una superficie piatta nella stanza per la posa del soprabito. La miscela autolivellante è anche definita pavimento autolivellante. Possono essere basati su miscele di cemento e sabbia con l’aggiunta di polimeri o completamente polimerici.

La caratteristica principale dei pavimenti autolivellanti è la capacità di diffondersi sulla superficie in uno strato sottile sotto l’azione della gravità. La soluzione riempie tutte le irregolarità e la sua superficie diventa assolutamente parallela al livello dell’orizzonte.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Il pavimento autolivellante non ha bisogno di aiuto per spargerlo sul terreno. Basta rotolarlo con un rullo con borchie per rimuovere le bolle d’aria. Ciò diventa possibile grazie all’elevata fluidità della soluzione stessa. Un altro vantaggio è che il pavimento autolivellante ha uno spessore da 35 a 100 mm, il che lo rende facile.

Il pavimento di composti autolivellanti viene spesso usato non come massetto indipendente, ma come rivestimento aggiuntivo su una base di cemento. Tutto questo grazie alla sua superficie perfettamente liscia.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Dopo aver preso in considerazione diverse opzioni per un dispositivo di livellamento, è necessario determinare autonomamente quale pavimento è meglio. È impossibile rispondere a questa domanda in modo inequivocabile, poiché la scelta del tipo di allineamento dipende dalla stanza in cui viene eseguita.

Non è possibile realizzare un massetto a secco nei bagni, nelle toilette e nei bagni, poiché in queste stanze c’è sempre il rischio di allagamenti che possono danneggiare l’intero strato con la comparsa di muffe e funghi. Anche l’uso di massetti bagnati in locali residenziali non è giustificato, dal momento che comporta ingenti costi finanziari e di lavoro. Il tempo della sua completa asciugatura è molto lungo e la posa del topcoat su una base non completamente secca è pericolosa.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Al contrario, l’uso di un massetto bagnato in garage e altre strutture non residenziali è semplicemente necessario, poiché nessuno degli altri banchi possiede tale densità e durezza. Infatti, nei locali industriali sul pavimento spesso si muovono macchinari pesanti e si installano attrezzature ingombranti e massicce.

Massetto asciutto è molto buono per i pavimenti in legno di case private. Non usa acqua, che influisce negativamente sul legno. L’installazione assolutamente a secco garantisce la durata di tutti gli elementi strutturali in legno.

Quale massetto è migliore: bagnato, asciutto, semisecco o autolivellante

Buon consiglio! I costruttori esperti utilizzano una combinazione di due tipi di massetti nella produzione di lavori di riparazione e costruzione. Molto spesso, un massetto umido o semisecco è combinato con un pavimento autolivellante, che rende la superficie molto più liscia.

Pertanto, è solo possibile determinare quale massetto è meglio nel contesto di capire quale camera sarà coperta da esso e per quali scopi verrà utilizzato in futuro.

Like this post? Please share to your friends: