Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Nella moderna costruzione civile e industriale sono ampiamente utilizzate le miscele autolivellanti per pavimenti. Tutti loro hanno la proprietà sotto l’azione della gravità per diffondersi e creare una superficie perfettamente piana e rigorosamente orizzontale. Ci sono pro e contro dei piani autolivellanti: le recensioni dei proprietari su questo account sono ambigue. Per prendere una decisione sul dispositivo nella tua casa di questo piano, devi studiarli tutti. Inoltre, è necessario conoscere il processo di versamento di un pavimento autolivellante, consumo per 1 quadrato. m di materiale, così come le regole di funzionamento e cura per questo tipo di rivestimento.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Tipi di pavimenti autolivellanti e loro caratteristiche

I composti autolivellanti sono usati negli edifici per qualsiasi scopo. Imprese industriali, magazzini, padiglioni commerciali e supermercati, edifici residenziali e appartamenti: ovunque è possibile trovare un pavimento realizzato con questa tecnologia. Tutte le varietà di miscele possono essere raggruppate in 4 grandi categorie:

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • le composizioni cemento-acrilico includono copolimero di poliacrilato, cemento, aggregato ad alta resistenza, sabbia, calce e plastificanti. Il pavimento di tali componenti può essere solo sformato. È usato come base per un rivestimento in linoleum, laminato o piastrelle. Tuttavia, tale pavimento era stato originariamente progettato per essere utilizzato negli impianti di produzione alimentare. Non ha paura di versare liquidi, rotolare pesanti carrelli e disinfettare con sostanze caustiche;

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • le miscele di poliuretano hanno un’elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche. Grazie ai componenti polimerici che sono la loro parte, tali pavimenti sono elastici e resistenti all’attrito. I pavimenti di tali miscele possono essere disposti in stanze in cui vi sono frequenti vibrazioni o altri movimenti del pavimento. Tuttavia, l’area più comune della loro applicazione è la costruzione privata. La ragione di questo – eleganza, leggerezza e durata combinate igieniche e resistenza allo stress;

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • Composti di resina epossidica sono solidi e chimicamente neutri. Allo stesso tempo, hanno un’elasticità piuttosto bassa, motivo per cui le recensioni dei possessori di pavimenti autolivellanti sono così contraddittorie. I pro e i contro di tali miscele devono essere studiati a fondo prima dell’uso. Tali pavimenti possono essere versati su qualsiasi base: legno, metallo o cemento. Lo strato è molto sottile, privo di cuciture e resistente all’usura. Le proprietà chimiche della resina epossidica suggeriscono una maggiore resistenza agli effetti dei composti alcalini e acidi, così come i sali. Sono utilizzati nell’industria alimentare e chimica. In strutture relative alla riparazione o al parcheggio di veicoli a motore, sono semplicemente insostituibili, poiché non sono suscettibili di perdite di liquidi. A causa della sua pulizia ecologica, tali pavimenti sono ampiamente utilizzati in locali residenziali;

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • I pavimenti in metacrilato metilico hanno proprietà davvero uniche. Le basi di queste miscele sono resine. Nel processo di miscelazione della resina con l’indurente, l’intera composizione viene polimerizzata. Per lo più tali pavimenti sono realizzati in impianti industriali. Possono essere trovati anche all’aria aperta, in quanto non sono soggetti a forti fluttuazioni di temperatura e radiazioni ultraviolette dal sole. Gli additivi usati di vario tipo possono notevolmente modificare le proprietà fisiche di tali pavimenti. Questo vale per resistenza al calore, durezza e resistenza agli influssi ambientali avversi.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Buon consiglio! Come molti proprietari dicono, per organizzare una base ruvida per laminato o linoleum, un pavimento di cemento autolivellante è abbastanza adatto. Adempirà pienamente la sua missione, avendo un costo molto più basso.

Ognuno di questi tipi ha i suoi pro e contro. Le recensioni dei proprietari di pavimenti autolivellanti, con tutte le loro incongruenze, convergono in alcuni fatti indiscussi.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Se riassumiamo tutte le recensioni dei proprietari dei pavimenti autolivellanti, possiamo distinguere i seguenti vantaggi:

  • eccellente resistenza all’usura e bassa suscettibilità agli urti. Se metti dei mobili pesanti su di esso o lasci cadere qualcosa di massiccio, non succede nulla al pavimento;
  • operazione lunga. Tranne l’aspetto notevole, i pavimenti decorativi sfusi per favore con la praticità;

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • l’assenza di componenti tossici è adatta alle allergie e la non-suscettibilità al fuoco indica la loro sicurezza aggiuntiva;
  • eccellente impermeabilità, impermeabilità e protezione dalla polvere. Sono molto facili da pulire, i pavimenti non hanno crepe o cavità dove la polvere può accumularsi. La resistenza all’umidità assoluta li rende una buona soluzione nella costruzione di un pavimento del bagno;

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

  • possibilità della scelta dei pavimenti voluminosi adatti. Consumo per 1 quadrato. m hanno anche diversi, che influenza notevolmente il costo;
  • la fondazione del pavimento non richiede una preparazione lunga e accurata. Ciò riduce il costo complessivo delle riparazioni, che è anche importante;
  • semplicità e praticità nello svolgimento dei lavori sui piani dei dispositivi.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Separatamente, secondo le recensioni dei proprietari dei pavimenti autolivellanti, i pro e i contro di ogni tipo di miscele autolivellanti.

Quindi, il vantaggio è che le miscele di metacrilato polimerizzano molto rapidamente e possono essere deposte anche a temperature ambiente negative. Allo stesso tempo, c’è un segno meno. Il loro stile veloce e professionale è richiesto a causa di un indurimento immediato, così come la messa in onda della stanza a causa di un forte odore.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

I vantaggi delle miscele epossidiche nella loro resistenza agli agenti chimici e la capacità di creare uno strato decorativo. Lo svantaggio è la scarsa elasticità, che rende impossibile utilizzarli in luoghi con impatto e altri tipi di deformazione.

Le miscele di poliuretano hanno durata, resistenza e leggerezza: questo è un vantaggio. Tuttavia, il pavimento di tali miscele è difficile da montare, a causa della necessità di un accurato livellamento della base e della presenza di bassa umidità – scriveremo nel segno meno.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

I vantaggi delle formulazioni cementizie sono: buona adesione con la base, notevole spessore del rivestimento, che può raggiungere 12 mm. Questo pavimento non è scivoloso. Tuttavia, richiede molto tempo per l’installazione, che può essere attribuita ai minuses.

Buon consiglio! I costruttori esperti ritengono che almeno due persone debbano produrre un riempimento del pavimento. Ciò è necessario non solo per comodità, ma anche per evitare di asciugare la miscela. Dopotutto, ci vorranno solo 20 minuti.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Il processo di versare il pavimento autolivellante: consumo per 1 quadrato. m

Al fine di evitare un consumo elevato di 1 quadrato. m di un pavimento alla rinfusa, è necessario preparare la base. Di norma, non sono necessarie azioni speciali qui. Basta pulirlo accuratamente da polvere e sporcizia, stuccare grandi buche e crepe. Per una migliore adesione si può coprire con uno strato di primer. Se la superficie è liscia, al primer vengono aggiunti trucioli di quarzo o altro materiale simile.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Quindi è necessario familiarizzare con le istruzioni per preparare la miscela e creare una partita esattamente su di essa. È importante valutare correttamente la tua forza, poiché la miscela si asciuga rapidamente. Pertanto, la sua quantità dovrebbe essere piccola. Mescolare la soluzione utilizzando un miscelatore di costruzione o un trapano con un ugello in un secchio, fino a quando non diventa una massa omogenea, sia in consistenza che a colori.

Pro e contro dei pavimenti autolivellanti: recensioni dei proprietari

Quando tutto è pronto, la miscela viene versata nell’angolo più lontano della stanza, rullo. Sotto l’azione della gravità, si diffonde attraverso la stanza in uno strato sottile. Come livellamento, la quantità della miscela viene aggiunta fino a quando l’intera stanza viene riempita con uno strato dello spessore richiesto.

  1. È necessario 5 giorni dopo aver versato un pavimento autolivellante con un rivestimento decorativo per applicare su di esso una pellicola protettiva in più strati.
  2. La pulizia umida dovrebbe essere eseguita in qualsiasi modo ben noto.
  3. Durante la pulizia generale, che deve essere eseguita almeno una volta ogni sei mesi, è necessario pulire il rivestimento con detergenti.

La corretta costruzione e il funzionamento del pavimento autolivellante crea comfort e intimità nel soggiorno, mentre in siti industriali e commerciali permettono di godere di un pavimento resistente e durevole senza soluzione di continuità.

Like this post? Please share to your friends: