Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Il pavimento in vinile al quarzo è un pavimento resistente e resistente che è stato utilizzato solo di recente principalmente per applicazioni industriali. Oggi, i pavimenti in vinile al quarzo sono spesso usati per decorare appartamenti. Considera cosa costituisce questo materiale, quali sono i vantaggi e gli svantaggi e le possibili finiture.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Pavimenti in vinile al quarzo: tecnologia di produzione

La sabbia di quarzo è il componente principale che costituisce la maggior parte della piastrella (a seconda delle caratteristiche del modello, dal 60 all’80%). Il resto sono varie impurità che vengono aggiunte al fine di ottenere quelle o altre caratteristiche e proprietà aggiuntive del prodotto risultante.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Quindi, le caratteristiche principali della piastrella – resistenza, resistenza al fuoco e all’acqua, sono presenti proprio grazie alla sabbia di quarzo, mentre vari plastificanti, stabilizzanti e pigmenti, in combinazione con il vinile, servono solo come supplemento. I plastificanti offrono una certa flessibilità del materiale, che consente di facilitare il processo di installazione.

Protezione dall’esposizione alla luce e temperature elevate forniscono stabilizzatori, ma tutti i tipi di colori sono disponibili aggiungendo pigmenti. Allo stesso tempo, l’uso di additivi speciali consente anche di creare imitazioni di qualsiasi texture.

Per lo strato superiore di piastrelle, i produttori utilizzano diverse versioni di composizioni, ad esempio uno strato di poliuretano o smalto metallizzato, al fine di ottenere contemporaneamente un aspetto estetico e un’elevata resistenza del rivestimento a tutti i tipi di influenze.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Piastrella in vinile al quarzo composta da 6 strati. Considera ognuno di essi, iniziando dal basso:

  • Strato di PVC, che funge da base, e da un lato serve ad aumentare la resistenza della piastrella agli urti, e dall’altro, rende possibile afferrare il materiale con il pavimento in modo che la fissazione sulla colla sia efficace;
  • fibra di vetro, che funge da rinforzo;
  • vinile di quarzo, che è lo strato principale e conferisce al prodotto la forza necessaria;
  • uno strato di materiale decorativo che determina la consistenza e il colore della piastrella;
  • un sottile strato trasparente che serve a proteggere il motivo dallo sbiadimento dovuto all’esposizione alla luce diretta del sole;
  • uno strato di poliuretano che fornisce resistenza agli agenti chimici e prolunga la durata del rivestimento.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Una tecnologia di produzione di piastrelle di quarzo vinilico così complessa e complessa consente di ritrovare un materiale durevole e affidabile resistente a ogni tipo di influenza.

Le caratteristiche speciali di questo materiale hanno portato al fatto che i vantaggi e gli svantaggi di tale soluzione sono anche molto insoliti. Per evitare spiacevoli sorprese, dovresti familiarizzare con tutti i vantaggi e gli svantaggi prima di acquistare una piastrella.

Prima di tutto, vale la pena notare che l’operazione nelle condizioni di vita non è praticamente in grado di condurre all’usura delle piastrelle. Inoltre, questo materiale è in grado di sopportare un’enorme manovrabilità, inclusi non solo le persone, ma anche le auto. Quindi, in una normale stanza di demolizione, tale copertura non esiste affatto e se uno degli elementi è danneggiato, è facile sostituirlo. Non è necessario smantellare l’intero piano, attirare specialisti o acquistare strumenti speciali.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Un altro importante vantaggio è la resistenza all’umidità elevata e l’esposizione diretta all’umidità. Gli esperti stimano questo materiale come resistente all’acqua al 100%, che è importante in caso di posa in cucina o in bagno. Ma per quanto riguarda la sicurezza antincendio, la sabbia di quarzo, che è il componente principale della piastrella, non supporta la combustione e non emette sostanze pericolose per la salute.

Un altro vantaggio che i residenti di appartamenti apprezzeranno è il livello di isolamento acustico che fornisce il pavimento in quarzo vinilico. La sua capacità di assorbire i suoni con una capacità fino a 19 dB consente di creare le condizioni di vita più confortevoli.

La scelta del rivestimento in vinile al quarzo delizierà anche gli acquirenti con un’abbondanza di soluzioni di colore e texture. Utilizzando cataloghi e foto, il colore delle piastrelle in vinile al quarzo può essere selezionato in base al design degli interni del tuo appartamento. Inoltre, l’installazione è abbastanza semplice e il costo del materiale è basso, nonostante il peso degli aspetti positivi e la lunga durata.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Ci sono quarzo e svantaggi del vinile, che è meglio leggere in anticipo. Pertanto, la posa di tale rivestimento richiede un’attenta preparazione della superficie e l’attuazione di tutte le misure necessarie per livellare la base. Assicurati di posare gli strati di materiali idro e termoisolanti in modo che il pavimento sia caldo e assorba ancora più rumore.

Buon consiglio! La migliore opzione per livellare il pavimento – massetto versatore. Ciò richiede molto tempo, poiché la completa essiccazione del composto avviene entro poche settimane, tuttavia questa procedura prolungherà in modo significativo la durata del rivestimento.

La scelta del pavimento in vinile al quarzo deve essere fatta tenendo conto di diversi parametri chiave: dimensioni, spessore, azienda del produttore, livello di resistenza all’usura e design del colore. Allo stesso tempo, le dimensioni di una piastrella possono fluttuare significativamente e compensare lo spessore da 1,6 a 3,2 mm.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Certo, le aziende che offrono i loro prodotti sul mercato moderno, una grande quantità. Ma alcuni di loro sono più popolari di altri. Ad esempio, produttori come Art Tile, Armstrong, Polyfloor e Upofloor sono ampiamente conosciuti.

Le dimensioni più comuni delle piastrelle di quarzo sono i quadrati con lati di 30 o 60 cm. È più semplice lavorare con tali elementi, ma il rivestimento è piuttosto semplice, senza schemi e motivi complicati. Per coloro che desiderano creare interni insoliti utilizzando questo materiale, i produttori offrono piastrelle rettangolari o triangolari, con cui è possibile creare disegni molto più interessanti.

Interessante! Se lo si desidera, è possibile tagliare la piastrella in elementi curvi. Questo processo dovrebbe essere eseguito solo in fabbrica, poiché richiede l’uso di un metodo di taglio dell’acqua. Naturalmente, il costo di un tale rivestimento sarà significativamente più alto, ma nella foto si può vedere un rivestimento in vinile al quarzo di quanto possa essere bello un rivestimento esclusivo realizzato con questo metodo.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Il rivestimento in vinile al quarzo può avere uno spessore diverso, che di solito non supera i 3,2 mm. In questo caso, il materiale è considerato la 43a più alta classe di resistenza all’usura. Per gli appartamenti ordinari, questo è solitamente troppo, poiché in locali residenziali il materiale non è soggetto ai carichi per cui è progettato. Sarà abbastanza per utilizzare il materiale di classe di resistenza all’usura 23-43, che è tipico per le piastrelle il cui spessore varia da 2 a 2,5 mm.

È importante! Lo spessore di ciascun elemento determina il peso totale dell’intero rivestimento, che di solito è considerevole. Quindi, mettendo gli elementi di spessore eccessivamente grande – crea anche un carico aggiuntivo sulla superficie.

È accettabile utilizzare una piastrella più sottile, tuttavia, in questo caso, è necessario assicurarsi in anticipo che la stanza abbia una bassa permeabilità e che il pavimento non sia esposto a urti e altri impatti che potrebbero danneggiarlo.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Esiste anche una classificazione progettata per indicare la suscettibilità delle piastrelle all’abrasione, a seguito di un’esposizione costante. In questo caso, ci sono diverse categorie, la migliore delle quali è riconosciuta come "T". Questo tipo di piastrella si trova più spesso sul mercato interno. Tra le caratteristiche di questo tipo, vale la pena notare l’elevata resistenza non solo alle sollecitazioni meccaniche, ma anche alle sostanze chimicamente attive – acidi e alcali.

Un ruolo significativo è giocato dagli indicatori di combustibilità e capacità di formazione del fumo del materiale. In questo caso, è preferibile dare la preferenza ai prodotti che presentano la seguente etichetta: G2 (indice di refrattarietà) e D2 (livello di generazione di fumo). Per le condizioni di vita, questa è un’opzione ideale, dal momento che l’acquisizione di materiale con tassi inferiori è semplicemente impraticabile.

Per quanto riguarda l’aspetto, tutto dipende esclusivamente dalle preferenze individuali dei proprietari, così come l’interno della stanza. Puoi dare la preferenza a un materiale che imita trame naturali o scegliere l’opzione con un motivo.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Ci sono due modi per posare il pavimento in vinile al quarzo: adesivo e bloccaggio. Nel primo caso, gli elementi vengono fissati con una speciale composizione adesiva e nel secondo viene utilizzato un giunto di blocco. Molti utenti sostengono che il secondo metodo è preferibile, dal momento che non solo semplifica enormemente la procedura di installazione, ma consente anche di smantellare in sicurezza la piastrella di quarzo-vinile con una connessione di blocco, se necessario.

Pavimenti in vinile al quarzo: consigli, recensioni e consigli sulla scelta

Dopo aver acquisito familiarità con tutte le caratteristiche e le recensioni, le piastrelle in vinile al quarzo possono lasciare un’impressione ambigua sul successo di questa soluzione. Ma la pratica dimostra che questa opzione è degna di considerazione su base di uguaglianza con gli altri, soprattutto se si devono finire stanze con traffico elevato e carichi seri sul pavimento.

Like this post? Please share to your friends: